Agritorrette (crepes con agretti)


Che dirvi la quinoa mania è esplosa 😀 A parte gli scherzi, sto cercando d’invoglarvi a capire che non esiste solo la pasta per farsi un primo sostanzioso o come in questo caso, un piatto unico ricco e completo. Vi avevo già fatto vedere come si fanno le crepes con la farina di quinoa QUI, le dosi usate sono le stesse, in questo caso ho ritagliato le crepes volutamente per ottenere l’effetto scenico, i sensi vanno stimolati anche con la vista, giusto? 😀 E visto che per il momento i miei sensi non hanno stimoli d’altro tipo godo preparandomi questi pranzetti :mrgreen: c’è chi si accontenta di poco per godere 😳 consentitemi qualche battuta 😀 😛
Cesi torna seria ed esponi la tua preparazione!

Ingredienti per circa 8/9 crepes:
90 g di farina di quinoa
300 ml circa di latte di soia
1 cucchiaio di olio d’oliva
1 pizzico di sale

Alimenti per farcitura:
1 mazzo di agretti cotti a vapore
1 cipollotto fresco (o cipolla di tropea)
1/2 panetto di tofu al basilico

Preparazione:
Una volta prepate le crepes come vi ho mostrato nel precedente POST, preparate gli agretti sbollentandoli a vapore per non più di 5 minuti, anche qui non buttate l’acqua ma bevetela è ricca di sali minarali persi dagli agretti ed è molto saporita (io la trovo quasi salata). In un padellino scaldate un cucchiaio di olio d’oliva e fate appassire il cipollotto che avrete affettato finissimamente, salate appena in modo che perda la sua acqua, non deve soffriggere ma semplicemente appassire.
Una volta pronti anche gli agretti componete le vostre torrette, con un coppapasta ricavate dei dischetti dalle crepes, naturalmente gli avanzi li mangerete 😀 Tagliate a fettine sottili il tofu,tofu che potrete variare a seconda dei vostri gusti, non ne avevo di pronto mio altrimenti avrei messo quello naturale autoprodotto

su ogni dischetto mettete degli agretti delle fettine di tofu e così via terminando con gli agretti.

Ps:
se non trovate gli agretti potete usare spinaci, erbette, erbe selvatiche o quello che preferite.
Buon appetito e ricordatevi sempre: cibarsi deve essere sempre e comunque un piacere strettamente connesso al nostro benessere fisico e spicofico e non ci devono essere costrizioni e rinunce che ci fanno star male e soffrire 😉

Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in cereali e affini, Piatti unici, Secondi di tofu, Senza glutine e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

44 risposte a Agritorrette (crepes con agretti)

  1. Felicia ha detto:

    Un ottimo e gustoso piatto unico……. bellissimo e buonissimo!!!! E’ da tantissimo che sostengo quanto sia importante variare anche le farine, è importante assimilare le proprietà dei singoli cereali anche sotto forma di farina….. non amo particolarmente la farina di quinoa, la uso raramente, ma nella mia dispensa sono prensenti tantissime farine diverse e le alterno…. un pro-memoria utilissimo 😉

    • Chicca66 ha detto:

      Certe cose è sempre meglio sottolinearle 🙂 Variare nella nostra alimentazione deve essere basilare sempre e comunque! Io adoro la quinoa sia in chicchi che in farina, si è capito vero 😛

  2. cucinoincina ha detto:

    Ancora un pò ed anche io assaggerò la quinoa…così tornerò a sfogliare le tue stuzzicanti ricette a riguardo; anche questa è gustosissima!! 😉

  3. CescaQB ha detto:

    Che belle e che buone che devono essere! ma non è che serve un corso per riuscire a tagliarle senza rimperle tutte subito? ;-)))
    Simoatico il kit di primo soccorso 😉 in questi ultimi mesi ho drasticamente diminuito il glutine e la pasta nella mia dieta e infatti sono sempre alla ricerca di nuove idee, utilissima questa tua ricetta 😉

    • Chicca66 ha detto:

      Cesca cara no credimi non ci vuole nessun corso basta usare un coppapasta e il gioco è fatto 😉 Come detto altre volte, molti forse non saranno daccordo ma meno glutine ingeriamo meglio è, e se l’ho capito io che vivevo, si può dire di solo pane 😀 o meglio lo ha capito il mio fisico che stà reagendo con segni positivi 😉

  4. Lux ha detto:

    ottima combinazione di 3 soli basi, brava 🙂

    • Lux ha detto:

      sole basi….

    • Chicca66 ha detto:

      😳 i tuoi brava mi incoraggiano sempre di più anche se tra un po’ la mia fantasia si esaurirà 😀 I miei pranzi e le mie cene sono sempre più spartani 😛

      • Lux ha detto:

        la fantasia non si esaurisce mai e se continui a cercare l’essenza che ti permette di stare meglio troverai altre fonti d’ispirazione. Sei già più avant di quanto credi, si sente che sorridi mentre cucini.

      • Chicca66 ha detto:

        Lu riesci sempre a farmi riflettere in modo positivo 🙂 sicuramente è come dici tu!
        Su una cosa hai ragione, spesso mentre cucino anche se per me sola, la mia mente frulla mille abbinamenti e mille possibili combinazioni culinarie e sorrido perchè tutto questo mi fa star bene, nonostante tutto… e trovo le forze per andare avanti come ho sempre fatto davanti alle difficoltà della vita 😉 Un grande abbraccio

  5. Elettra ha detto:

    Creeeeeeeeepes… 😀

    • Chicca66 ha detto:

      Dimmi che almeno una volta hai provato a farle 😉 Ciao bellissima…come va la vita da sposina? Ce ancora miele da mangiare o che cosa??? 😀

      • Elettra ha detto:

        Eeeeeeeeeeh, ma lo sai che ancora non le ho mai fatte io, aspetto il tuo corso privato 😉 !!!

        Sposina io ? Macché, il Nic non ci pensa minimamente… Da me non ce n’é miele da mangiare, al massimo malto o succo d’agave 😀 , che a lui piacciono tanto……….. 😳

      • Chicca66 ha detto:

        E che aspetti son stufa di dirtelo 🙂 Vieni a trovarmi e ti faccio il corso 😛 E allora buon malto e succo d’agave 😀 😛

  6. Raffy77 ha detto:

    Deliziose le tue crepes verdurose! 😛

  7. Herbs ha detto:

    ma che mito! la vista l’hai stimolata, senza dubbi… di conseguenza si è messo in moto anche l’apparato salivare! devono essere proprio buone!
    grazie per tutti questi spunti ‘senza glutine’!

  8. notedicucina ha detto:

    Ottimo spunto per una soluzione alternativa ai classici primi. Anche noi amiamo le crepes salate, ma non abbiamo mai provato a farle con la quinoa. L’abbinamento con gli agretti, poi, dev’essere una delizia!

  9. Pippi ha detto:

    non ho mai usato la farina di quinoa, non riesco a immaginare il gusto di queste crȇpes… l’aspetto è troppo invitante!

    • Chicca66 ha detto:

      Pippi cara, te le farei assaggiare volentieri se mi dicessi quando vieni a trovarmi 😉

      • Pippi ha detto:

        Nei week end lavori o sei a casa? E poi insomma, tu quando vieni un po’ da me? Basta che cucini tu 😆
        scherzo!! 😉

      • Chicca66 ha detto:

        Il prossimo week lavoro 🙂 Io sarò a genova il 10 giugno (o meglio da Patrizia) spero tu possa venire la domenica! Vedrai che verrò a trovarti e cucinare per te sarà un piacere 😉 Un abbraccio

  10. lacucinadellacapra ha detto:

    davvero di grande effetto! poi gli agretti sono super buoni!!! Complimenti 🙂

  11. giovanna49 ha detto:

    chicca come al solito le tue ricette mi prendono, adoro le crepes, per fare la farina posso tritare bene la quinoa in chicchi?

  12. Flavia ha detto:

    Il Cibo è un GRAN Piacere… !!! Dopo aver visto queste Torrette ancora di più..eheh..un Abbrccio

    • Chicca66 ha detto:

      Flavia il cibo deve sempre essere un piacere ma deve anche essere la materia del nostro benessere, non immagini come mi ha fatto felice ieri sentirti dire che ti stai già accorgendo dei cambiamenti dovuti alla diminuzione del sale! Bella soddisfazione sudare e vedere i liquidi che escono o sbaglio??? 😀 Un abbraccione cucciola e buon lavoro

      • Flavia ha detto:

        No No.. non Sbagli..ehhe…GRAZIE x il Supporto..!!! questa è una Bella “Sfida” con il Mio Palato x il Mio Benessere…!!! Bacini

  13. saretta ha detto:

    Gli agretti li ho cotti al vapore a pranzo..non mi resta che provare la ua ennesima Magia!!!

  14. Paola ha detto:

    Gli agretti mi hanno fatto venire in mente i tuoi innumerevoli piatti e la mia voglia di assaggiarli e che in Puglia è difficile trovarli!!!! Uffaaaaaaaaa!!!! Queste crepes sembrano squisiteeeeeeeee

    • Chicca66 ha detto:

      Che peccato che tu non riesca a trovarli 😦 Qui ora si trovano in abbondanza…ma dai lì avete comunque un sacco di verdure fantastiche l’altro giorno o comprato i caroselli che qui ora arrivano piccolini e ricordo ancora le scorpacciate che feci 2 anni fa e quelli che portammo a casa 😦 Chissà quando potrò venire a prenderli ancora! 😦

  15. Paola ha detto:

    Ma com’è che quando ti chiamo al mattino non ti trovo mai????????

  16. unavnelpiatto ha detto:

    Belle e sfiziose queste torrette 🙂
    Hai ragione non c’e solo la pasta, ma quì il capa tosta è difficile da convertire ma ogni tanto mi concede la preparazione di qualche altro cereale per fortuna 😉

  17. annieveg ha detto:

    Buona!! appena trovo gli agretti la provo!!

  18. Pingback: Focaccia agli agretti (barba de frati) | Magie Vegan di Chicca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...