Rapanelli e cipolle in agrodolce

Rapanelli che passione, un ortaggio all’apparenza banale ma con un sacco di proprietà e benefici.
l valore nutrizionale del ravanello è legato all’alto contenuto di vitamina B (vitamina B6, riboflavina o vitamina B2), vitamina C (acido ascorbico) e acido folico, e di minerali tra cui calcio magnesio, fosforo, ferro rame e in particolare potassio.
Inoltre se diamo un’occhiata ai valori nutrizionali per 100g di prodotto edibile scopriremo che possiede un apporto calorico davvero minimo (16 kcal), privo di grassi e con un apporto di carboidrati attorno ai 3-4g.
Il colore rosso della buccia è legato all’alto contenuto in antocianine, molecole appartenenti alla famiglia dei flavonoidi.
Insomma è un antiossidante per eccellenza.
Nell’orto ho raccolto gli ultimi, li seminerò ancora più avanti, assieme ai rapanelli stiamo consumando delle belle cipolle di tropea, e quindi mi son detta perché non provare una nuova salamoia e fare un bel vaso da tenere per l’inverno? In realtà vi avevo già proposto qualcosa di simile con i CETRIOLINI
Sbirciando qua e là ho fatto una salamoia agrodolce un po’ come si fa anche per cetriolini.
Per le dosi sono andata ad occhio regolandomi con la grandezza del vaso che dovevo riempire.
Se non avete aceto di kombucha potete usare un altro aceto, sul peso totale di acqua e kombucha ho calcolato il 2% di sale e zucchero, arrotondando per eccesso usando la formula che uso per i fermentati come vi ho spiegato in questo POST, erano 452,4 g.

Ingredienti:
rapanelli
cipolla di tropea
150 g di acqua
100 g di aceto di kombucha
10 g di sale
10 g di zucchero
peperoncino
chiodi di garofano
rosmarino
alloro
coriandolo

Procedimento:
Pulite bene le verdure, affettatele sottilmente, mettetele direttamente in un vaso dove avrete messo gli aromi e le spezie.

Preparate la salamoia miscelando l’acqua l’aceto, il sale e lo zucchero, mettete in un pentolino portate a bollore spegnete immediatamente fate leggermente intiepidire e versate subito nel vaso, chiudete e rovesciate il vaso per creare il sottovuoto come si fa per le marmellate, se coprite con un asciugamano per mantenere il calore meglio, quando si sarà raffreddato rigirate e controllate che si sia creato il sottovuoto

Così facendo le verdure si conserveranno per parecchi mesi.

E vai di conserve 😀

Questa voce è stata pubblicata in Conserve, Fermentati, Insalte e contorni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...