Cipolle fermentate in aceto di kombucha

Il mondo dei fermentati mi sta sempre più appassionando, e sto sperimentando nuove preparazioni, non più solo verdure con la classica salamoia acqua e sale ma usando anche come in questo caso l’aceto di kombucha; per gli appassionati del genere non sto a spiegare cosa sia l’aceto di kombucha, per gli altri vi rimando al blog della mia amica Mara Donchi blogger esperta in tutti i tipi di fermentazione.
Ero inizialmente titubante sulla preparazione, ma qualche settimana fa in una di quelle serate che fai continuamente zapping perchè alla tv non c’è nulla di interessante ci siamo imbattuti in una interessante trasmissione dove si parlava di alimenti fermentati, il protagonista un certo signor Riccardo Barba (qui vedete una sua interessante intervista), incantata dalle sue parole sono subito andata a cercarlo in rete per vedere chi fosse scoprendo che ha una piccola azienda/agriturismo (CASA DI TANO) in Veneto dove produce prodotti fermentati, prodotti davvero particolari e per me del tutto nuovi, in poche parole l’ho contattato, rivelandosi una persona molto gentile ho ordinato alcuni dei suoi fermentati, favolosi, tra cui il miso di riso, nulla a che vedere con il classico miso che si trova in commercio, oppure l’achard di carote fermentate, o i talli d’aglio in aceto di kombucha e tanto altro ancora; se non avete voglia o non vi fidate delle vostre autoproduzioni provate i suoi prodotti 😀
Prossimamente vedrete altre preparazioni fermentate che non avrei mai pensato di fare 😉
Veniamo a questa preparazione, cercando in rete ho trovato un altro blog davvero molto interessante che è FERMENTALISTA dove ho trovato guarda caso la ricetta delle cipolle fermentate in aceto di kombucha, l’ho rifatta uguale e tale ve la riporto e ve la spiego a modo mio 🙂
Le cipolle sono naturalmente quelle coltivate nel nostro orto, delle belle cipolle rosse

Ingredienti:
800 g circa di cipolle
25g circa di sale (3%)
40/80 ml di aceto di kombucha (io 80 ml)
3 chiodi di garofano
3 bacche di cardamomo
2 foglie d’alloro

Procedimento:
Come prima cosa sbucciate e lavate le cipolle, tagliatele finemente, se avete una mandolina farete prima, mettetele in una ciotola capiente, calcolate il peso del sale, la formula per avere la percentuale giusta è: il peso delle cipolle diviso 97×3 (3 percentuale di sale) nel mio caso 800:97×3=24,74

Cospargete il sale e con le mani iniziate a mescolare, vedrete che in pochissimo le cipolle inizieranno a rilasciare la loro acqua, potete lasciarle a riposare per un oretta con un peso sopra, aggiungete anche le spezie che preferite, a questo punto invasatele schiacciandole bene, io sopra ho messo due foglie d’alloro, a questo punto aggiungete l’aceto di kombucha 5%/10% io ne ho messo circa 80ml

L’aceto di kombucha accelera il processo di fermentazione, il mio è semplicemente un kombucha acetico molto maturo, prossimamente proverò ad aromatizzare come suggerisce Mara.
Riponete il vostro vaso chiuso appoggiato su di un piatto, una volta al giorno aprite il coperchio per far uscire eventuale gas che è normale che si formi, dopo circa 10 giorni ho riposto le mie cipolle in frigo.
I tempi di fermentazione dipendono dalla temperatura che avete in casa, la mia cucina ultimamente viaggia dai 25° ai 27°.

Non abbiate paura dei batteri buoni, gli alimenti fermentati sono alimenti vivi, e mai come in questo momento abbiamo bisogno di alimenti vivi e sani 😉
Un abbraccio dal ❤



Questa voce è stata pubblicata in Fermentati. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...