Brioches a modo mio!

Girando qua e la nel web si trovano mille versioni di brioches, come sempre guardo, ascolto ma poi faccio a modo mio, come sempre 😀 Da brava arietina testa dura seguo il mio istinto e quasi sempre faccio quello che mi passa per la testa 😀 Anche se devo dire che la maturità mi ha insegnato che bisogna sempre imparare da tutti e da tutto nel bene e nel male…
Sarei presuntuosa se vi dicessi che sono come quelle di pasticceria, ma io non volevo certo delle brioches unte troppo dolci e piene di cose di cui non si sà la provenienza!
Ma la soddisfazione di vedere Marco che ne ha mangiate due appena sfornate mi ha ripagato e confermato che erano buone 🙂
Durante la preparazione ho avuto un attimo di sconforto pensando che il tutto fosse compromesso…avevo lasciato sul tavolo le brioches a lievitare coperte con la mia copertina di pail delle lievitazioni, mi sono allontanata per un po’ e quando son tornata ho trovato la Tata che è una dei nostri mici  che si era ben ben arrotolata a dormire sulle brioches in lievitazione 😮  Per fortuna non sono state compromesse :-PpPpP
Sò che non tutti hanno a dispozione il kefir d’acqua che potete sostituire con del latte o con dell’acqua normale, anche le farine come sempre sono le farine del mio amico Lux.
Potete farne diverse e conservarle in freezer…Marco la toglie la sera per la mattina lasciandola scongelare in un sacchetto 😉

Ingredienti:
250 g di farina grano khorasan
250 g di farina spelta bianca
50 g di farina di uva spina
150 g di pasta madre rinfrescata
1 uovo
50 g di ghee, od olio
1 cucchiaio abbondante di miele
sale
cannella a piacere
350 ml circa di kefir d’acqua

Procedimento:
Mettete le farine setacciate nella planetaria con la cannella, o in una ciotola, aggiungete la pasta madre diluita con metà del liquido che userete e il miele, nel mio caso kefir, dopo un attimo aggiungete l’uovo leggermente sbattuto assieme al sale, un pizzicotto, quando comincia ad incordarsi aggiungete il burro a tocchetti facendolo incorporare piano piano, quando avrete formato il vostro panetto mettete a lievitare per circa 4 ore in forno, magari con luce accesa
Trascorse le 4 ore ho ripreso l’impasto che era già quasi raddoppiato l’ho steso in un rettangolo delle dimensioni di circa cm 40×80 ho diviso questo impasto in strisce di 10 cm che ho poi soprapposto andando nuovamente a tirare con il mattarello, in un video ho visto che veniva messo dello zucchero tra ogni strato, io non lo messo a voi la scelta 😉o nuovamente formato un rettangolo delle stesse dimensioni di prima andando a tagliare i triangoli per fare le briochesho posizionato direttamente sulla placca del forno ho coperto con della pellicola e lasciato lievitare a temperatura ambiente per ancora 4/5 ore…a questo punto dopo lo schiacciamento della tata 😀 le ho riposte in frigorifero per 24 ore, il giorno dopo le ho tirate fuori e dopo circa 2 ore le ho cotte in forno a 220° forno caldo per circa 25 minuti (regolatevi con i vostri forni)Non le ho spennellate con nulla voi se volete spennellate o con latte o con uova 😉 Questo è l’interno vi garantisco morbidissimo…provare per credere 😉Come vedete sono belle cicciottelle, io come al solito ne ho assaggiato due puntine, e dopo che il golosone ne ha mangiate due, una volta fredde le ho messe nel freezer.
Buona vita a tutti ❤

Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Dolci, kefir d'acqua, Pasta madre e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...