Recupero pasta madre in versione pancakes

Tranquilli non ci stiamo cibando solo di pancakes  o simil pancakes 😀 Avevo bisogno di recuperare un esubero di pasta madre e di utilizzare un bellissimo pacchetto di  gelsi bianchi essiccati che mi hanno regalato e volevo fare qualcosa nutrizionalmente completo che potesse essere utilizato per le nostre colazioni e visto il gradimento dei precedenti pancakes   è nata questa ricetuzza gustosissima,  i gelsi sono naturalmente molto dolci ne non è stato quindi necessario aggiungere zuccheri.
La mia pasta madre è fatta con farina di  farro spelta SEEED,  mi capita raramente d’avere esuberi, di solito con gli esuberi faccio dei simil chapati dora in avanti avrò anche questa alternativa che vi suggerisco di provare se avete esuberi 😉
Il procedimento è praticamente uguale ai panckes proposti l’altro giorno, unica cosa le dosi sono indicative perchè non ho pesato la pasta madre che ad occhio e croce era circa 250 g e non ho usato il kefir d’acqua ma del latte di soia…per quanto riguarda la soia spendo due parole dicendo che io ho dovuto ridurre parecchio il consumo di soia a causa della mia patologia e del farmaco che prendo…ipotiroidismo e tiroide non vanno daccordo con la soia 😦 Il latte di soia può essere sostituito con un qualsiasi latte vegetale o con del kefir d’acqua, anche le bacche di gelso possono essere sostituite od omesse.

Ingredienti:
250 g circa esubero pasta madre
3 uova
25 g di burro ghee
q.b. di latte vegetale
bacche di gelso facoltative
q.b. sale

Procedimento:
Dividete tuorli dagli albumi, montate gli albumi e tenete da parte (montate con un pizzico di sale); in una ciotola sbattete i tuorli con un pochino di latte, il ghee fuso tiepido e un altro pizzico di sale.
Unite il tutto alla pasta madre aggiungendo ancora un goccio di latte, ne deve risultare un composto molto fluido che diventerà gonfio e morbido aggiungendo gli albumi montati a neve.
Scaldate la vostra padella antiaderente e versate poco alla volta il composto, bastano pochi minuti per parte per ottenere queste piccole golositàle bacche di gelso si sono ammorbidite e a me hanno ricordato molto il sapore dell’uvetta, non le avevo mai mangiate secche…ho dei ricordi da bambina di un albero bellissimo dove si andava a raccogliere gelsi…

Insomma che dire una piccola golosità che sicuramente mi ricorderò quando ho esuberi 😉
Buona cucina a tutti ❤

Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Dolci, kefir d'acqua, Pasta madre. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...