Orzotto integrale senza spreco ;-)


Erano secoli che non mangiavo l’orzo, lo avevo un po’ dimenticato come cereale, dimenticando anche che è un cereale ricco di proprietà, se volete approfondire l’argomento orzo LEGGETE QUA.
Senza esagerare naturalmente perchè contiene glutine anche se in dosi molto minori rispetto al grano e io purtroppo come sapete non posso esagerare col glutine 😦
L’orzo che ho usato per questa ricetta è orzo integrale e non quello perlato che si trova solitamente in commercio, se non avete tempo usate quello perlato, infatti questo tipo di orzo necessita di due ore di cottura in pentola a pressione.
Abbiamo iniziato la stagione degli asparagi e una cosa che a me dispiace molto è buttare il pezzetto finale un po’ più fibroso, ma se sbucciato e cotto a lungo diventa buonissimo come in questo caso, oppure potete utilizzarlo per fare delle minestre e delle creme di verdura.
La ricetta  come al solito è semplicissima, nel blog potete trovare altre ricettine con l’orzo fatte secoli fa 😉

Ingredienti:
80 g di orzo integrale o perlato
gambo finale di un mazzetto di asparagi
1 piccola cipolla
1 cucchiaino di ghee oppure olio d’oliva
prezzemolo + finocchietto
sale
4 parti di acqua o brodo vegetale

Procedimento:
Mettete il cucchiaino di burro ghee, oppure l’olio nella pentola a pressione, sciogliete, aggingete la cipolla e i gambi tagliati a tocchettini, aggiungete anche l’orzo e fate tostare il tutto per un paio di minuti; aggiungete l’acqua, 4 parti per una di orzo, se uso una tazza come unità di misura, 1 tazza di orzo più 4 di acqua.
Le dosi dell’acqua o del brodo sono molto importanti altrimenti fate come è successo a me più di una volta e cioè aprire la pentola a pressione e trovare il fondo quasi bruciato 😦 a meno che vogliate usare una pentola normale e allungare i tempi di cottura.
Una volta aggiunta l’acqua aggiungete anche un pizzico di sale, chiudete e portate la pentola al classico fischio, se avete un frangifiamma usatelo e posizionate la pentola sul fornello più piccolo e dimenticatevi il vostro orso per circa due ore.
Meglio abbondare con acqua o brodo, se quando aprite la pentola ci fosse troppo liquido lo farete asciugare, come vedete dalla foto resta molto cremoso, a questo punto non vi resta che servire con un abbondante spolverata di prezzemolo tritato con un rametto di finocchietto, io ce l’ho nell’orto, no è indispensabile ma conferisce un ottimo aroma al piatto 😉
Non mi resta che augurarvi buon appetito con questo piatto semplice, leggero e anti spreco 😉 ❤

Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in cereali e affini, Primi piatti. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Orzotto integrale senza spreco ;-)

  1. Pingback: Orzo con foglie di rapanello | Magie vegan di Chicca e non solo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...