Cornetti con pasta madre (vegetariani)

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Chi mi segue da quando scrivo ricette sa che le farine per me sono sempre state un qualcosa di magico, impastare con amore quello che voglio creare è qualcosa che mi fa star bene, la gioia di vedere  Marco che apprezza e si gusta golosamente le mie preparazioni (sopratutto dolciarie)🙂 mi ripaga del fatto che io purtroppo mi devo limitare al massimo dal consumo di alimenti che contengono glutine😦 Caro Lu le farine  SEEED sono eccezionali e mi regalano sempre ottimi risultati, tu sai quanto mi costa cucirmi la bocca🙂 e come dico spesso: quando ho smesso di fumare ormai quasi 12 anni fa, non ho sofferto così tanto come nel limitarmi nel mangiare pane e affini 👿 La mia cucina continua ad essere molto semplice e casalinga e devo stare molto attenta a non lasciarmi andare a leccornie di questo tipo visto che i miei probblemi con la tiroide mi stanno regalando qualche chiletto :mrgreen:  Ma veniamo ai cornetti, con le dosi che vi do io ne ho fatti 8 grandezza tipo quelli del bar, poete anche decidere di farli più piccoli, dopo averne mangiato uno ciascuno li ho congelati, il golosone se li papperà a colazione! Dimenticavo dovete avere tanta pazienza perchè hanno una lievitazione molto lunga, ma non dovete certo stare a guardarli mentre lievitano🙂 Vi dò gli ingredienti che ho usato io poi in fondo vi dico possibili varianti.

Ingredienti:
150 g di p. madre  rinfrescata la sera prima
150 g di farina di farro spelta Bianca
150 g di farina di farro spelta integrale
100ml circa di acqua
50 g di burro ghee
80g di zucchero di canna
1 cucchiaino di vaniglia bourbon
pizzico di sale
1 uovo intero + 1 tuorlo (tenete l’albume per spennellare)
cioccolato fondente
marmellata di albicocche

Procedimento:
In una ciotola mettete le due farine miscelate con lo zucchero, il pizzico di sale, la vaniglia, le uova leggermente sbattute e il ghee a tocchetti a temperatura ambiente, aggiungete poco alla volta l’acqua, dovete impastare fino ad otterere un impasto elastico.
Ora coprite la ciotola, riponetela in luogo riparato, tipo il forno e lasciate lievitare 5/6 ore; trascorso questo tempo riprendete l’impasto stendetelo ad uno spessore di circa mezzo cm ricavandone un disco

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

dal quale ricaverete 8/12 triangoli che andrete a farcire con la marmellata e il cioccolato, Lu ho usato il tuo fondente🙂 grazie. Arrotolate partendo dal lato largo, riponete i cornetti su una placca, copriteli con un tovagliolo umido e dimenticateveli per almeno 12 ore, io li ho arrotolati che erano circa le 18 e li ho cotti la mattina dopo alle 8.
Prima d’infornare sbattete l’albume che avrete tenuto da parte e spennellate i cornetti sui quali metterete ancora una spolverata di zucchero di canna

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ragazzi posso solo dirvi che in cucina c’era il classico profumo da pasticceria🙂 con un unica differenza i miei cornetti non hanno sicuramente grassi idrogeneti, leggerissimi e sofficissimi

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Spero da questa foto possiate percepire la morbidezza!
Per quanto riguarda la farine potete usare anche un tipo solo di spelta, o la farina che preferite, naturalmente più raffinate saranno le farine e maggiore sarà la lievitazione a discapito dei nutrienti contenuti .
Ho volutamente usato acqua e non latte, anche se utilizzo latte di soia non ho voluto appesantire l’impasto. A questo punto non vi resta che provare a farle😉

 

 

 

 

 

Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Dolci, Pasta madre, Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...