Torta amaranta (vegetariana) senza glutine

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Dolce davvero molto particolare, ho dell’amaranto SEEED che solitamente utilizzo nei bei minestroni detox che Lu mi ha suggerito ma volevo provare ad utilizzarlo per qualcosa di dolce, prestandosi molto bene questo cereale alle preparazioni dolci ero comunque un po’ dubbiosa sul risultato e sopratutto sul fatto che poi mi piacesse! Girovagando qua e la tra una ricetta e l’altra dove veniva proposto l’utilizzo dell’amaranto è nata questa torta non torta, dico così perchè il cuore rimane  come una crema delicata che abbinata al contrasto della crosticina esterna e il croccante delle mandorle e del sesamo  è davvero buonissima, provate e fatemi sapere😉
Una delle caratteristiche principali dell’amaranto è costituita dal fatto che non contiene glutine e per questo motivo è particolarmente indicato nella dieta delle persone affette da celiachia. Le sue benefiche proprietà sono dovute innanzitutto alla massiccia presenza di sostanze “benevole”.
L’amaranto è innanzitutto molto ricco di proteine di alta qualità, circa il 16%, contiene elevate quantità di lisina, calcio, fosforo, magnesio e ferro. Molto elevato anche il contenuto di fibre. In quantità minori troviamo: arginina, serina, acido glutammico, alanina e acido aspartico. In piccole quantità sono presenti anche vitamine del gruppo B e la vitamina C.
Se volete saperne di più finite di leggere QUI.

Ingredienti:
300 gr di amaranto cotto
2 cucchiai di zucchero di canna
70 g di burro ghee (o burro di soia)
scorza di 1 limone
50 gr di mandorle tritate a coltello
4 cucchiai di malto di riso (o altro malto)
1/2 cucchiaino di vaniglia bourbon
45 gr di bacche di goij
45 gr uvetta
2 uova
1 pizzico di sale

Procedimento:
Come prima cuocete l’amaranto (circa 25minuti) con 2 cucchiai di zucchero e un pizzico di sale, ci vogliono circa 650 ml di acqua che dovrà essere assorbita tutta mentre lo cuocete lentamente.
Mentre lasciate intiepidire o anche raffreddare l’amaranto sbattete i tuorli con il malto, la vaniglia, la scorza del limone, dovete sbattere fino al formarsi di una cremina densa, aggiungete il ghee (freddo) fuso e sbattete ancora un po’, aggiungete quindi l’amaranto assieme alle bacche e all’uvetta che avrete ammollato.
Montate a neve fermissima gli albumi aggiungendo un pizzico di sale, aggiungete al composto girando dal basso verso l’alto facendo attenzione a non smontare di albumi.
Io ho usato una teglia a cerniera di 26 cm mettendo sul fondo della carta forno e ungendo e spolverando il bordo
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
il composto sarà quasi liquido, a questo punto cospargete la superficie con le mandorle tritate a coltello e semi di sesamo, a vostro piacimento potete usare altra frutta secca
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
infornate a 200° forno caldo per circa 40 minuti, il profumo che sentirete sarà dolcemente delizioso🙂
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Sul bordo si formerà una deliziosa crosticina e quando andrete ad assaporare apprezzerete il contrasto croccante morbido.
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Vi aggiungo qui sotto la pecisazione fatta da LUX perchi seguisse scienza dei gruppi sanguinei: l’amaranto contiene lectine simili agli antigeni A e che quindi agglutinano il sangue delle persone con Gs B e Ab. Per esse è consigliato un consumo settimanale di una volta al massimo e ma in abbinamento con solanacee e leguminose.

Devo ringraziare il mio amico Gianni visto che l’occasione per creare ed assaporare questa delizia è stata una sua gradita visita…è sempre bello avere amici sinceri con cui ciacolare😀 E devo dire che è stata molto apprezzata visto che un quarto è stato portato via molto volentieri da lui😉 Alla prossima amico mio!

 

Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Dolci, Dolci al cucchiaio, Senza glutine e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Torta amaranta (vegetariana) senza glutine

  1. Una ricetta perfetta per me Chicca,senza glutine e senza lattosio e sembra veramente buona!Ho comprato l’Amaranto qualche settimana fa, ma non avevo ancora trovato il modo di impiegarlo. Bene, la prima idea me l’hai data tu!! ;-))
    buona giornata
    Manu

  2. Lux ha detto:

    Ottima preparazione. Questo Amaranto gonfia perfettamente e tiene la cottura egregiamente. Bella fatica a trovarlo ma adesso sono contento ti piaccia🙂

    • Chicca66 ha detto:

      Si è favoloso e anche questa è da rifare, leggera gustosa e appagante😉

      • Lux ha detto:

        Puoi aggiungere alla descrizione che hai linkato che contiene lectine simili agli antigeni A e che quindi agglutinano il sangue delle persone con Gs B e Ab. Per esse è consigliato un consumo settimanale di una volta al massimo e ma in abbinamento con solanacee e leguminose.🙂

      • Chicca66 ha detto:

        Lu lo sai che io non sono ancora così brava da ricordarmi tutte queste cose, però aggiungo alla descrizione .-)
        Ps volevi dire mai in abbinamento a legumi e solenacee?
        Fatto aggiunto in coda🙂

  3. Paola ha detto:

    ciao Cesi, sono emozionatissima per domani sera..primo rinfresco!!
    ti faccio sapere . intanto ti ho menzionato nel post🙂
    un abbraccio
    Paola

  4. Il dessert è delizioso e bello, complimenti! E nello stesso tempo sano.

  5. Ele ha detto:

    Si può fare in versione vegan? più che altro l’albume montato a neve con cosa lo potrei sostituire?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...