Pane di segale con chicchi saraceni

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Vi ricordate il pane di SEGALE CON RISO? Questa è la sua copia ma invece del riso ho usato il grano saraceno in chicchi. Il risultato è stato davvero ottimo, se non fosse che il pane è leggermente collassato perchè ho prolungato troppo la lievitazione e forse ho messo un pochino troppa acqua, ma nonostante questo il risultato è stato un pane morbidissimo comunque. Per chi ama il pane un po’ rustico questo è sicuramente da provare.
Il pane continua ad essere un alimento che ho imparato a consumare con molta parsimonia, ma la mia pasta madre almeno una volta ogni 15 giorni viene rinfrescata, anzi ultimamente è stata rinfrescata diverse volte per essere  donata a più persone che mi hanno trovata QUA.
La mia creatura ormai ha quasi 5 anni e mi dispiacerebbe davvero tanto perderla 🙂 non fosse solo per le emozioni che mi aveva dato quando partendo dal nulla feci la mia pasta madre, mi è capitato di riguardare il mio primo pane che pubblicai su VB con il nome di Pane Sacro, ci sono ben 157 commenti, ed era stato emozionante essere nominata fornaia ufficiale del sito…ho dei bellissimi ricordi comunque di quei momenti 🙂
Ma torniamo al presente, per chi volesse provare a cimentarsi in quesa bellissima avventura e farsi da se la pasta madre basta leggere QUESTO MIO POST dove vi spiego come si fa, o se non siete troppo distanti da Como venite a prenderne un po’ della mia 🙂

Ingredienti:
300 g di farina di segale
200 g di farina tipo 2
200 g di saraceno in chicci
300 ml di acqua circa
180 g di pasta madre
1 cucchiaino di malto d’orzo (o zucchero)
1 cucchiaino di sale
1/2 limone il succo
2 cucchiai di olio

Procedimento:
Il procedimento è naturalmente lo stesso di quello col riso, farò quindi un copia incolla della ricetta 🙂 Come prima cosa cuocete lentamente il grano saraceno in 400 ml di acqua leggermente salata, deve assorbire tutta l’acqua. Lasciatelo raffreddare, una volta freddo o comunque a temperatura ambiante aggiungetelo alla farina alla quale avrete già miscelato il cucchiaino di sale e i due cucchiai di olio.
Sciogliete ora la pasta madre con poca acqua, il malto e il succo di limone che rafforzerà il glutine contenuto nella farina.
Miscelate le due farine, aggiungete anche il sale, il riso e l’olio, aggiungete la pasta madre sciolta e cominciate ad impastare, fino ad ottenere un impasto morbido e non appiccicoso che lascerete lievitare 4/5 ore.
Trascorsa la prima lievitazione reimpastate dando la forma che preferite.
Praticate i classici tagli ricoprite nuovamente e lasciate lievitare ancora un paio d’ore, infornate quindi a 250° (forno caldo) per circa 15/20 minuti poi abbassate a 180/190° e cuocete ancora per 30 minuti; regolatevi naturalmente col vostro forno
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
una cosa che forse non dico da tempo è che per controllare la cottura, oltre naturalmente al colore che deve essere bello dorato, battendo sulla parte inferiore del pane dovete ottenere un suono come di vuoto e il pane deve essere leggero il più possibile! Per chi fa il pane abitualmente sa cosa intendo 😉
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Come vedete è rimasto un po’ bassino questo rispetto a quello col riso, ma come detto sopra la colpa è mia, diciamo che ne ha risentito solo un pochino l’aspetto estetico, mentre invece fragranza e morbidezza erano buoni 😀
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Buon pane a tutti 😀

Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Pane pizza e affini, Pasta madre. Contrassegna il permalink.

19 risposte a Pane di segale con chicchi saraceni

  1. londarmonica ha detto:

    Stamattina avrei fatto volentieri colazione con questo buonissimo pane.

  2. Lo ha detto:

    capisco l’affetto che ti lega alla pasta madre….io sono così orgogliosa della mia…e proprio domenica alla fiera del baratto ne spacceremo un po’….il tuo pane è splendido..per ora cerco di mettere insieme i profumi che hai usato e li immagino 🙂

    • Chicca66 ha detto:

      Già solo chi ha la pasta madre e la custodisce con amore e la dona può capire quale sentimento ci lega a questo meraviglioso lievito naturale! Un abbraccio

  3. sensezia ha detto:

    Sembra profumatissimo!

  4. scavare-questo ha detto:

    bel servizio da provare, complimenti per il blog 😉 Aspettiamo nuovi aggiornamenti al Blog !!

  5. descrive ha detto:

    Ottimo, articolo davvero interessante, era proprio quello che cercavo! Grazie per lo spunto!

  6. riccardo ha detto:

    Sono impressionato dalla qualit delle informazioni su questo sito. Ci sono un sacco di buone risorse qui. Sono sicuro che visiter di nuovo il vostro blog molto presto.

    • Chicca66 ha detto:

      Ciao Riccardo benvenuto nel blog, mi fa davvero molto piacere quello che tu dici e sono contenta di sapere che quello che scrivo venga ritenuto interessante! Ti aspetto e lascia pure un tuo segno 😉 Buon tutto

  7. facchinaggio ha detto:

    Continuate cos, bravi!

  8. greta ha detto:

    Ottimo articolo, ne faro’ un punto di riferimento, chissa’ che quanto letto non possa aiutare anche me.

  9. lisa ha detto:

    Avete un gran bel blog qui! Sareste disponibili per uno scambio di post? parlo di guest blogging… ho un blog che tratta di argomenti simili, vi ho inviato una mail per scambiarci i dati. Grazie ancora!

  10. web design roma ha detto:

    e’ difficile trovare persone competenti su questo argomento, ma sembra che voi sappiate di cosa state parlando! Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...