Biscotti di mais col buco


Ci sono cose che si fanno perchè si devono fare per forza, per abitudine, per noia,per tirare a campare…Altre che si fanno per passione e altre ancora che si fanno per amore o credendo che sia tale… Ci sono persone che lasciano il segno del loro passaggio nella nostra vita e qualsiasi cosa tu faccia per dimenticare, i ricordi a volte tornano a farti visita, a volte con rabbia, a volte con rimpianto, a volte con infinita tenerezza…ma come dice Renato Zero in questa bellissima canzone  VENTO DI RICORDI   i ricordi fanno parte della nostra vita, non vanno cancellati, ci aiutano a crescere e forse ad evitare gli errori fatti in passato…
Questi biscotti li fece per una persona che per un attimo ha fatto parte della mia vita regalandomi momenti speciali…Grazie!
Ma li ho rifatti ancora…Tutto passa e quando meno te lo aspetti ancora una volta la vita ti regala momenti magici, ancora più speciali dei precedenti, momenti che speri resteranno unici e che non finiscano mai, perchè il solo pensiero che possano finire ti causa un dolore indescrivibile…momenti che comunque vadano le cose resteranno scolpiti nella tua mente indimenticabili…è inutile chiedersi come andranno le cose, bisogna semplicemente vivere giorno per giorno perchè, usando parole non mie: il futuro non ci appartiene, solo il presente è nostro!

Ingredienti:
150 g di farina di mais fioretto
150 g di farina integrale
50 g di maezena
120 g di burro di soia (oppure olio d’oliva delicato)
120 g di zucchero di canna
1 bustina di cremor tartaro
1 pizzico di sale
50 g di mandorle tritate
latte di soia q.b.
marmellata di sanbuco (o altra che preferite)

Procedimento:
Questi biscotti sono una riproduzione del PAN MEINO con delle semplici varianti, tipo aver diminuito leggermente burro e zucchero e aver aggiunto le mandorle tritate. Ho usato questa base perchè è davvero molto buona e friabile e chi li ha assaggiati è sempre rimasto entusiasta; in più ho finalmente aperto la marmellata di sanbuco che mi aveva regalato la mia amica Raffy 🙂 E’ davvero molto buona, grazie tesoro 😉
Sciogliete il burro a fuoco basso e lasciatelo raffreddare, setacciate le due farine con il cremortartaro, il lievito,  e il sale, aggiungete anche le mandorle polverizzate. 
Fate un buco nel mezzo delle farine e aggiungete il burro di soia fuso, cominciate ad impastare aggiungendo poco alla volta anche il latte, dovete ottenere un impasto tipo frolla lavorabile con le mani.
Stendete subito l’impasto col mattarello ad uno spessore di circa 4/5 mm, tagliate dei dischi della misura che preferite, al disco da sovrapporre dovrete logicamente fare il buco, come vedete dalla foto non li ho fatti tutti col buco

una volta pronti disponeteli distanziati sulla placca del forno ricoperta da carte forno, riempite i vostri biscotti con la marmellata che preferite

inforate a forno caldo 180° per circa 20 minuti, sfornate e lasciate raffreddare

questi ottimi biscotti durano diversi giorni quindi potete farne un bel po’ da tenere in dispensa per accompagnare un buon tè o un ottima tisana

Ancora una volta sono stati molto apprezzati e, anche se il futuro non ci appartiene, mi piace pensare e sognare di poter rifare all’infinito questi biscotti e altre dolcezze ancora sempre per te amore! 😳
Ps: si prestano molto per i dono natalizi, io sicuramente li farò da regalare 😉

Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Dolci. Contrassegna il permalink.

38 risposte a Biscotti di mais col buco

  1. saretta ha detto:

    Che bel pensiero Chicca!utto ciò che è fatto con amore ha davvero un’altro aspetto!!!
    Bacione

  2. CescaQB ha detto:

    Ah Chicca Chicca … che tristezza vedere tutti questi biscoti e avere ancora il braccio fuori uso pre queste preparazioni, spero di proterli fare presto!!!!

  3. elisabettapendola ha detto:

    adorabile tu, le tue parole, i tuoi biscotti…

  4. Herbs ha detto:

    bellissimo post… sono contenta di tornare, anche se dopo un bel po’, e leggerti… innamorata?
    i tuoi biscotti sono meravigliosi, lasciano trasparire tutto l’amore che hai messo nel prepararli. Non so che sapore abbia la marmellata di sambuco, ma so già che deve essere speciale!

    • Chicca66 ha detto:

      Grazie mille cara Herbs, si sono innamorata come una ragazzina 😳 La marmellata di sanbuco potrebbe essere paragonata a quella hai frutti di bosco, più o meno, e i biscotti devi solo provarli e vedrai che ti piaceranno 🙂 Un abbraccione 😉

  5. Barbara ha detto:

    e ti credo che sono buoni!!!! Cesi ti abbraccio forte, il cambio di lavoro mi sta assorbendo quasi totalmente, ma felicemente per fortuna.
    Ti penso e penso che puoi e devi essere felice. Un bacione. ♥

  6. Raffy77 ha detto:

    Ciao carissima sono felice di saper che la marmellata di sambuco che ti ho regalato ti sia piaciuta 😉
    Questi biscotti sembrano belli friabili…gnam!!! 😀
    Dobbiamo vivere giorno per giorno senza preoccuparci troppo di quello che verrà…e tu ne sei capace…brava 😉

    • Chicca66 ha detto:

      E si cara Raffy piaciuta e ormai finita da un bel po’ 😦
      Il bello di vivere è proprio affrontare le giornate giorno per giorno, senza aspettarsi nulla e godere quotidianamente di ciò che la vita ci dona 😉 Bacione e fatti sentire prima di Natale!

  7. NelloNello ha detto:

    Renato Zero è uno dei miei cantautori preferiti. La sua musica e le sue parle sono un qualcosa di magicamente emozionante….

    E’ da tantissimo che non scrivo qualcosa nel tuo blog. Nonostante ciò cerco di seguire sempre assiduamente le tue ricette, gli istanti della tua vita che ci regali, e tutto ciò che attraversa la tua anima e la tua mente quando vivi una circostanza o un periodo di tempo.

    Sia i ricordi, sia il presente, e sia il futuro che verrà, contengono attimi intensi che soltanto noi rendiamo tali con il nostro modo di affrontare la nostra vita. Non è da tutti, ma tu ne sei capace.

    Ti abbraccio con affetto carissima Chicca.

    Nello

    • Chicca66 ha detto:

      Caro Nello grazie delle tue belle parole, hai ragione Renato è magia pura anche ora metre scrivo è il mio sottofondo…lo avevo messo un pochino in disparte me lo ha fatto riscoprire il mio compagno che è un suo cultore da quando è un ragazzino, mi ha caricato la discografia completa e mi stò drognado di Renato…la nostra canzone resterà sempre questa http://www.youtube.com/watch?v=QURozuQfxkA che per giorni mi ha fatto piangere, ora riesco ad ascoltarla senza lacrime ma semplicemente dicendomi: è accaduto!
      Ti abbraccio anch’io caro Nello e vorrei ricordarti che se fai un giro da queste parti sarai sempre il benvenuto! Bacione

  8. cucinoincina ha detto:

    le tue parole come questi biscotti sono pieni di amore , entusiasmo e fiducia ritrovata per la vita…un abbraccio forte con l’augurio che duri quanto lo desidererai!!!
    li proverò con l’olio poi ti dirò… un abbraccione

    • Chicca66 ha detto:

      Grazie cara Marta, si in questo momento sono piena di fiducia ritrovata, nonostante ci siano parecchi probblemi da risolvere, ma i probblemi fanno parte della vita, sarebbe monotono se filasse sempre tutto liscio 🙂 E ora lo posso dire: sono follemente innamorata di un uomo meraviglioso arrivato nella mia vita come un angelo salvatore! E’ molto riservato e per ciò ci vorrà forse ancora un po’ di tempo prima di presentarlo al mondo che mi segue sul blog! Ma ora posso parlarne visto che le persone a me più care sanno di lui 😉 Le restanti che forse ricameranno ancora su questa cosa possono semplicemente dire o fare quello che vogliono e se devono inventarsi ancora bugie che facciano pure 😀
      Ps: per i biscotti puoi usare tranquillamente l’olio, li avevo fatti anche con l’olio ed erano buonissimi, usa un olio d’oliva delicato però no olio di semi o altro 😉 Un bacione

  9. Cami ha detto:

    Chicca dolcissima, quanto sono belli questi frollini dal cuore morbido e goloso? Stupendi e tu sei sempre più brava con queste ricettine gluten free.
    Io sono contenta che questo sia il tuo momento magico, il periodo in cui tutto quello che ti è stato tolto ti è stato ridato con ancora più amore di prima!
    Non ci appartiene nulla, nemmeno le persone che fanno parte della nostra vita e poi vanno via, ma i ricordi possono essere dei dolci ricordi, anche aspri e amari alle volte, per non dimenticare… Perché comunque vadano le cose non si deve dimenticare… Qualsiasi sia stato il passaggio di una persona o più persone, nella nostra vita.

    Un caldo e festoso abbraccio

    Cami

    • Chicca66 ha detto:

      Cami questi non sono proprio completamente glutenfree, ma sono più leggeri di tanti altri biscotti…HAi ragione nulla ci appartiene, ma i ricordi forse continueranno a far parte di noi anche quando andremo a vivere la vita eterna…stò cercando ci far mia questa bellissima tesi, che chi mi è acconto mi ripete in continuazione!
      Ps: grazie ancora per la segnalazione del furto di foto 😉 Bacione

      • Cami ha detto:

        Hai ragione non avevo letto la farina integrale 😉

        I ricordi e’ tutto quello che ci rimane quando qualcosa smette di proseguire! Ma qualsiasi essi siano e’ giusto comunque pr

      • Cami ha detto:

        Stavo scrivevo che è giusto proteggerli i ricordi, qualsiasi essi siano… La Vita te ne regalerà di più belli da ricordare e condividere con chi ti vuole davvero bene!!

        Ps. Segnalare è un dovere 😉

        Ti bacio :*

  10. erbaviola ha detto:

    Come diceva Neruda, quando l’amore è breve, dimenticare è lungo.
    E come dico io, i biscotti aiutano sempre 😛
    Grazie Chicca per questa ricetta, ultimamente mi sembra che mi leggi nel pensiero… “dolce dolce… cosa posso fare?” e voilà! Un abbraccio grande 🙂

    • Chicca66 ha detto:

      Cara erbetta, provali come ti ho già detto su fb sono davvero buonissimi e friabilissimi e credimi sono stati molto apprezzati ogni volta 😉
      Per quanto riguarda Neruda direi che non sempre ha ragione, a volte le storie brevi ti danno emozioni forti ma la volta dopo ne puoi provare di altrettanto intense e irripetibili che ti fanno semplicemente ricordare con piacere il passato 😉 Bacione

  11. Pippi ha detto:

    💛 💙 💜 💚 💖 💘

  12. ANDREA ha detto:

    Come esseri umani tutto quello che vogliamo è essere felici e liberi
    dalla miseria. Noi abbiamo imparato che la chiave verso la felicità
    è la pace interna. Il più grande degli ostacoli verso la pace interiore
    sono le emozioni inquietanti come la rabbia e l’attaccamento, la paura e il sospetto, mentre l’amore e la compassione, un senso di responsabilità sono le sorgenti di pace e felicità

  13. Sara ha detto:

    ciao Chicca! che belli i tuoi biscotti al mais&amore!! sono felice di leggere che sei di nuovo serena e innamorata, non posso far altro che augurarti tutto il bene del mondo (e magari quando ci si rivedrà, porta un po’ di queste prelibatezze!!). un bacione!

  14. ANDREA ha detto:

    Il contrario di paura non è coraggio.
    Il contrario di paura è FIDUCIA.
    Il coraggio è ancora un agire nonostante la paura.
    La fiducia è vivere liberi da ogni paura, nella certezza che tutto è perfetto e accade appropriatamente.

    • Chicca66 ha detto:

      Amore che bello leggere queste tue parole 🙂 Stai stravolgendo piacevolmente la mia vita…e sono sicura che le tue sagge parole veranno apprezzate dai tanti che seguono il blog…il cammino con te sono sicura sarà meraviglioso!

  15. ANDREA ha detto:

    Non dite: «Io ho trovato il sentiero dell’anima». Dite piuttosto: «Io ho incontrato l’anima in cammino sul mio sentiero».
    Poiché l’anima cammina su tutti i sentieri.

  16. ANDREA ha detto:

    Non aspettare fin quando sarà tutto perfetto. Non sarà mai tutto perfetto. Ci saranno sempre sfide da affrontare, ostacoli da superare, e condizioni imperfette. Inizia e basta. Ogni passo che farai ti permetterà di crescere più forte.

    • Chicca66 ha detto:

      …nulla è perfetto su questa terra…la perfezione credo sia qualcosa d’irraggiungibile, e che sia semplicemente uno stato mentale che ognuno di noi debba ricercare prima di tutto dentro di sè! Di una cosa sono certa: ho sempre affrontato le sfide che la vita mi ha messo davanti a testa alta, ho affrontato gioie e tanti dolori e mai come ora ho avuto la consapevolezza che ogni mio passo sarà sempre in quella direzione per crescere insieme se tu lo vorrai ed alimentare giorno per giorno il nostro amore e il nostro io interiore che ci consentirà d’affrontare ogni sfida senza timore ma solo con fiducia… TI AMO

  17. ANDREA ha detto:

    • Solo colui che ha abbandonato ogni credo si trova sul sentiero della verità. Altrimenti chi ha pregiudizi ed un credo stabilito non può rivendicare alcuna verità. I credo sono una creazione della mente dell’uomo. La verità non conosce scissioni, pertanto colui che è libero da pregiudizi, imparziale, diviene il detentore del vero, e ne è il padrone.

  18. ANDREA ha detto:

    Amare senza misura – saggezza

    Un giovane discepolo andò dal Maestro e gli chiese:
    “Maestro vorrei porvi una domanda: Quando un uomo ama e sa di essere amato è la persona più felice di questo mondo. Ma come si fa ad imparare ad amare?” “Beh”, rispose il Saggio,” potresti iniziare a mettere in pratica queste 12 regole:
    1) Non dare mai un’immagine falsa di se stessi. 2) Dire sempre di sì, quando è sì, e no, quando è no. 3) Mantenere la parola data, anche e soprattutto se costa. 4) Guardare gli altri ad occhi aperti, cercando di conoscere i pregi e i difetti. 5) Accogliere degli altri non solo i pregi ma anche i difetti e viceversa. 6) Esercitarsi a perdonare. 7) Dare agli altri il meglio di se stessi, senza nascondere loro i propri difetti. 8) Riprendere il rapporto con gli altri anche dopo delusioni e tradimenti. 9) Imparare a chiedere scusa, quando ci si accorge di aver sbagliato. 10) Condividere gli amici, vincendo la gelosia. 11) Evitare amicizie possessive e chiuse. 12) Dare agli altri anche quando gli altri non possono darci niente.”
    Il discepolo con uno sguardo perplesso disse: “Sono regole belle ma difficili da vivere!”
    “Perché, chi ti ha detto che amare è facile?”, rispose il saggio.”Non esiste l’amore facile, non esiste l’amore a buon mercato. Non esiste la felicità facile, non esiste la felicità comprata a prezzi di saldo. Tutti cercano l’amore ma pochi sono disposti a pagare il prezzo per ottenerlo: il sacrificio! Imparare ad amare richiede un lungo cammino e un lungo tirocinio. E’ difficile, ma non impossibile!”
    “Maestro, quando potrò dire a me stesso di aver imparato ad amare?” chiese il discepolo.”
    “Mai. Perché la misura dell’amore è amare senza misura”. Rispose il Maestro

    • Chicca66 ha detto:

      Amore mi piacciono un sacco questi tuoi passaggi qua sul blog!
      Come dice il discepolo tutte queste regole sembrano davvero difficili, ma diventano cosa facile quando l’amore che ti nasce dal cuore è vero e puro, quell’amore incondizionato che fa si che queste regole siano il modus vivendi quotidiano e ti venga spontaneo comportarti e porti secondo le regole citate dal Maestro…e mai, e dico mai avevo sperimentato quanto possa essere facile rispettare certe regole, anche se, come dice il Maestro non si smette mai d’imparare ad amare, ogni giorno il modo d’amare cambia e cresce, ogni giorno devi adattarti ed imparare nuove regole se vuoi mantenere vivo l’amore e il rispetto reciproco! TI AMO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...