Maltagliati al ragù di fagioli


Vi ripublico questa vecchia ricetta semplicemente perchè l’ho mandata al concorso indetto da LILT in collaborazione con LE RICETTE VEG DI NICOLE.
Negli ingredienti contenuti, oltre naturalmente all’inmancabile olio d’oliva, che tutti ormai sappiamo quanto sia importante per l’alimentazione quotidiana per le sue proprietà, ci sono spezie ed erbe aromatiche di cui vi parlerò.
L’olio d’oliva, per quelli che praticano sport, è in grado di mantenerli in forma e al massimo delle loro energie. È fondamentale anche per bimbi ed anziani, perché limita la perdita di calcio osseo ed è molto digeribile l ‘olio extravergine di oliva si caratterizza per la sua fragranza ed il suo sapore che lo privilegiano fra tutti gli altri oli vegetali e lo rendono particolarmente gradito al palato.
La sua digeribilità è elevatissima in quanto stimola le secrezioni gastroenteriche predisponendo l’organismo ad una migliore digestione; assicura al corpo la giusta dose di acido linoleico; agisce positivamente nelle malattie delle vie biliari; non intasa le arterie, in quanto contribuisce a ridurre l’eccesso di colesterolo nel sangue stimolando le secrezioni biliari; permette il più elevato assorbimento di vitamine, in particolare della E; svolge sull’intestino un’azione di regolazione sulla peristalsi che può essere vantaggiosamente sfruttata tanto nelle stitichezze atoniche, quanto nelle stitichezze spastiche del colon irritabile.
Ho usato l’ALLORO preziosissima erba aromatica dalle innumerevoli proprietà:
lefoglie e le bacche di alloro hanno proprietà medicinali di una certa importanza. Infatti, sminuzzando 5 o 6 foglie secche di alloro e mettendole in una tazza di acqua bollente si ottiene un ottimo infuso che, bevuto caldo prima di coricarsi, fa sudare abbondantemente riuscendo, quasi sempre ad impedire l’evolversi di un raffreddore o di un’incipiente influenza. Lo stesso infuso sorseggiato dopo i pasti, riesce, grazie alle essenze contenute, a facilitare la digestione e ad eliminare i fastidiosi gas intestinali. L’infuso, ancora, rinforza lo stomaco, eccita l’appetito e, come tutti gli infusi fatti con piante contenenti oli essenziali, è un ottimo e prezioso anticatarrale. Le bacche dell’alloro, piccoli frutti che assomigliano a minuscole ciliege nere dai semi molto grossi, sono ancora più attive delle foglie, contenendo un olio ricchissimo di numerose sostanze medicamentose. La polvere ottenuta dalle bacche perfettamente essiccate, presa nella dose di uno o due cucchiaini da caffè al giorno, è un rimedio efficace contro l’influenza, i raffreddori, le malattie nervose, le paralisi, le debolezze di stomaco e i gas intestinali.
L’olio laurinato si ottiene con una manciata di bacche pestate e fatte macerare in mezzo litro di puro olio di oliva e serve per lenire gli spasmi reumatici o per facilitare la ripresa dell’uso delle articolazioni dopo ingessature o traumi di varia natura.
E poi ancora i semi di FINOCCHIO:
che hanno azione digestiva: è tradizionalmente utilizzato per favorire le funzioni digestive, specialmente in persone che fanno pasti abbondanti e ricchi di grassi.
Azione antimeteorica: le proprietà antimeteoriche dipendono sia dalla sua capacità di inibire i processi fermentativi nel grosso intestino sia dalla sua azione antispastica sulla muscolatura liscia del colon. Infatti durante la fermentazione intestinale, in particolare quella degli zuccheri, vengono prodotte elevate quantità di biogas, che fanno rigonfiare l’intestino e stimolano le contrazioni della sua muscolatura liscia, provocando senso di gonfiore, flatulenza e dolori all’addome.
CURRY miscela di spezie tipico della cucina mediorientale anch’esso con conprovate proprietà benefice: il curry stimola la digestione, diminuisce il metabolismo, disinfetta blandamente l’intestino e aumenta l’appetibilità dei cibi.
I componenti del curry sono sostanze eccitatrici dei succhi gastrici e degli enzimi e quindi indicate nelle gastriti achiliche.
Da anni sono note le sue proprieta’ antinfiammatorie e antiossidanti e di recente sono state provate le sue attivita’ antineoplastiche. Il curcumino, pigmento che regala il tipico colore giallo ocra alla saporita spezia orientale, protegge i neuroni da malattie degenerative ancora senza cura come il morbo di Alzheimer, infatti è il ‘segreto di lunga vita’ della popolazione dell’India, dove Alzheimer e Parkinson hanno un’incidenza sette volte minore che negli Usa.
E ancora il PEPERONCINO, il peperoncino ha un forte potere antiossidante, e questo gli è valso la fama di antitumrorale. Inoltre, il peperoncino si è dimostrato utile nella cura di malattie da raffreddamento come raffreddore, sinusite e bronchite, e nel favorire la digestione.
Queste virtù sono dovute principalmente alla capsaicina, in grado di aumentare la secrezione di muco e di succhi gastrici. In ultimo il peperoncino stimolando la peristalsi intestinale favorisce il transito e l’evacuazione, il più rapido passaggio intestinale in sinergia col potere antibatterico ed antimicotico evita la fermentazione e la formazione di gas intestinali e di tossine, particolarmente le tossine della candida albicans.
E naturalmente i fagioli che sono il sostituto principe delle proteine animali, ancora non tutti forse sanno che il classico piatto di pasta e fagioli contiene tutti i principi nutritivi di cui abbiamo bisogno in un pasto cioè carboidrati e proteine!

Ingredienti per i maltagliati di farro:
150 g di semola di grano duro
100 g di farina di farro integrale
120 ml circa di acqua

Ingredienti per il ragù di fagioli:
200 g di fagioli misti (ho usato fagioli dell’occhio e fagioli neri)
3 foglie di alloro
10 cm di alga kombu
1 carota
1 gambo di sedano
3 cipollotti
1 cucchiaino di curry
1 cucchiai di semi di finocchio
peperoncino
olio
sale
tamari

Procedimento:
Preparte la pasta come vi ho mostrato nel post delle FAFALLE CASALINGHE, questi maltagliati sono stati tagliati a mano, da qui il nome maltagliati proprio perchè non sono regolari

mentre i maltagliati riposano dedicatevi al ragù di fagioli, in una larga padella metete le verdure tritate per il soffritto, che io non soffriggo mai, aggiungete anche il curry, il peperoncino e i semi di finocchio

appassite aggiungendo un pizzico di sale che aiuterà a rilasciare acqua alle verdure, aggiungete un pochino di brodo dei fagioli che avrete cotto dopo un ammollo di almeno 12 ore assieme all’alga kombu  e l’alloro

aggiungete i fagioli cotti con il loro brodo, che farete asciugare, regolate di sapidità

cuocete i maltagliati, scolateli e versateli subito nei fagioli lasciando un pochino di acqua di cottura, ammalgamate bene aggiungendo un filo di olio d’oliva a crudo, servite fumanti

Buona pasta a tutti  con LILT 🙂

Pubblicità
Questa voce è stata pubblicata in Pasta fatta in casa, Primi piatti. Contrassegna il permalink.

27 risposte a Maltagliati al ragù di fagioli

  1. Titti ha detto:

    hmmmm, che bontà! Ho una fame, dopo aver fatto cenerentola, che me li mangerei a quattro palmenti, direttamente con le mani!! Sei la maga della pasta!!!! Un abbraccioooooo

  2. Chicca66 ha detto:

    Grazie tesoro, al prossimo giro qui a Como ti faccio trovare una delle mie paste speciali 🙂 Un abbraccione anche a voi 😉

  3. Titti ha detto:

    Sììììììììììììììì, la pastaaaaaaaaaaaaaa!!!
    Chicca, ma l’orario del post è indietro un’ora o sbaglio? Sono qui al paesello (in Liguria) senza orologi e il computer segna le 18.45. 😉

  4. Felicia ha detto:

    Buonissima, invitante, strepitosa!!!!!! sei la fatina della pasta 🙂
    Ho una nuova mail sei vuoi annotarla, bacione.

  5. rosa87 ha detto:

    Chicca la pasta e fagioli è sempre buona,chechè se ne dica….

  6. Chicca66 ha detto:

    Concordo è sempre ottima in ogni modo 😉

  7. Elena ha detto:

    Provo, mi ispirano molto

  8. Silvia P. ha detto:

    Molto invitante! L’altro giorno ho provato a fare le tagliatelle con la farina d’orzo perchè mi avevi proprio incuriosita ed era buonissima. Dai sempre degli ottimi suggerimenti!

  9. MaVi ha detto:

    Mi piace tuttissimo! (come al solito)
    i fagioli dell’occhio mi fanno impazzire!
    Beh, spero che la tua cucina ti aiuti a passare questo periodo accidentato… sicuramente ti aiuterà molto… sappiamo che una cucina sana è anche curativa, del corpo e dell’anima!
    😉

  10. Raffy77 ha detto:

    Piatto bello sostanzioso,mi piace! 😀

  11. Katy ha detto:

    Che buoni Chicca! E poi, a sapere che fanno anche così bene, viene voglia di mangiarne 2 porzioni 😉

  12. Barbara ha detto:

    questo ragù mi ispira davvero tanto tanto…ma non ci metto il finocchio, non mi piace proprio. la regina della pasta in casa sei…altro che balle.
    bacio 🙂

    • Chicca66 ha detto:

      :mrgreen per po’ la farò solo per gli altri o per lo meno cercherò di sperimentare altre paste senza glutine magari quanto ci vediamo ti racconto 🙂 Bacio

  13. Mimì ha detto:

    Sicuramente è una ricetta eccezionale e bellissima, che bello quante partecipanti a questa iniziativa di NIcole 😀
    anche tu con una pasta e legumi!
    Eccezionale come sempre!
    Bravissima Chicca e forza non mollare! 😀

  14. Maria Paz ha detto:

    deve essere buonissimo, fa una figura…… che apetito! Comunque riguardo alle proprietà nutrizionali non ci conterei molto, considerando che la cottura ridimensiona tutto.

    • Chicca66 ha detto:

      Grazie Maria, i legumi vanno perforza cotti per poter godere delle loro innumerevoli proprietà! Grazie per essere venuta a trovarmi, spero di vederti nuovamente anche qua 😛

  15. jones ha detto:

    sei proprio brava….. precisa, spieghi bene….. smile!!! li provero sicuramente…..

  16. Lo ha detto:

    a parte che un piatto di pasta così mi fa venire una gola pazzesca, ma poi tutte queste informazioni sono davvero preziose per la nostra salute e la nostra cura! un baciotto

  17. Stella ha detto:

    Il nutrizionista mi ha detto che i legumi e la pasta non andrebbero mai abbinati per evitare problemi digestivi…la classica flatulenza insomma…ma io a questa ricetta non resisto!

    • Chicca66 ha detto:

      Cara Stella è proprio così, abbinamento legumi cereali fanno gonfiare parecchio…ma dai una volta tanto lo si può anche mettere in conto un pochino di gonfiore 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...