Germogli di lenticchia con polenta


Semplicissimo piatto, quasi banale postarlo, ma ormai lo sapete, sono una patita di germogli e siccome il loro consumo è davvero ancora molto limitato (almeno in Italia) mi piace l’idea di stimolarvi sempre di più ad autoprodurvi la vostra razione quotidiana di germogli, in particolare i germogli di lenticchia sono tra i più facili da fare e in 3 giorni avete i vostri germogli. I germogli di lenticchie hanno un sapore delicato, hanno un alto contenuto di carboidrati, proteine, fibre, ferro, calcio, fosforo, potassio, zinco, ricchi di vitamine del gruppo B. Aiutano a regolizzare i tassi di zuccheri nel sangue ed hanno un azione anticolesterolo. Si possono consumare crudi, ma come tutti i legumi è preferibile consumare i germogli cotti a vapore o sbollentati per pochi minuti. Abbinati a cereali (pane, pasta, riso) forniscono un apporto calorico equilibrato e completo. (Notizie ripresa da: “L’orto dei germogli”di Grazia Cacciola alias Erbaviola.
Un consiglio: per fare i vostri germogli, sopratutto quelli di legumi, non state a comprare le bustine classiche che costano l’occhio della testa, potete acquistare le vostre solite lenticchie abituali, meglio bio, e fare i germogli con quelle.
I germogli di lenticchia si fanno lasciando in ammollo le lenticchie per 24, potete metterle in un vaso, vanno poi scolate e bagnate 2 volte al giorno, mattina e sera, tenete il contenitore al buoi fino a formazione dei germogli poi esponetelo alla luce per almeno 8 ore prima del consumo in modo che si arricchiscano di clorofilla.

Ingredienti:
germogli di lenticchia
1 porro
zenzero
mix spezie indiane
salvia
olio
tamari o sale
polenta

Procedimento:
Affettate finemete il porro che metterete in padella con un filo di olio, aggiungete anche le spezie e la salvia, fatelo appassire piano piano portandolo quasi a cottura

quando il porro comincia a caramellarsi aggiungete i germogli, sfumate con il tamari, o salsa di soia, e cuocete non più di 5 minuti, i germogli di lenticchia saranno comunque teneri e saporitissimi

servite i germogli con della polenta fumante, in questo caso ho fatto una polentina veloce con farina di mais precotta, oppure potete accompagnarli con del basmati e il cereale che preferite 😉

Questa voce è stata pubblicata in Contorni e insalate, Germogli, Legumi, Piatti unici, Senza glutine e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

25 risposte a Germogli di lenticchia con polenta

  1. Felicia ha detto:

    Domani devo andare a Brescia al Naturasi, le lenticchie saranno tra gli acquisti, le devo provare!!! adoro i germogli, mi attira tantissimo questa preparazione, invitante e gustosa……. la proverò prestissimo 😛 Buona giornata, un bacione

    • Chicca66 ha detto:

      Ciao Feli, sono in ritardo di un giorno a rispondere ai commenti, come sai non è un bel momento e i problemi fisici stanno snervando non poco 😦 Ma eccomi qua, sò che ti piacerebbero moltissimo e credimi sono davvero facilissimi da fare 😉

  2. Clara ha detto:

    Ciao ragazze! Proverò con le lenticchie, non sono mai riuscita ad autoprodurmi i germogli, o seccano o mettono la muffa, neanche con il germogliatore acquistato. Se con le lenticchie è facile….. 🙂

  3. Luby ha detto:

    Io ho fatto qualche post su come autoprodursi un germogliatore!
    Quello piu’ facile? Lo spremi agrumi manuale!
    Provare per credere!!!

    Io non li cucino mai i germogli, li uso sempre crudi perche’ ho letto che sono meglio cosi’, per via delle loro mille proprieta’, ma questa la devo provare!!!!

    • Chicca66 ha detto:

      Luby i germogli di legumi anche sulle bustine classiche si consiglia la cottura, per cottura si intende comunque pochi minuti, mangiati crudi possono creare problemi se si consumano in modo costante e continuativo. Ti riporto una decitura che trovi nel libro sopra citato, in questo caso riferito ai germogli di azuki: “non possono essere consumati crudi, è preferibile un veloce sbollentamento o cottura a vapore così da inibire l’attività antitripsinica, dato che questa è termolabile. L’attività antipristinica infatti provoca un’inibizione della proteasi ed a-amilasi che nel lungo periodo può rilevarsi dannosa.
      Io personalmente trovo indigesti quelli di legumi se non li sbollento 🙂

  4. Alice ha detto:

    caspita, che bella idea quella di germogliare le lenticchie! è da un po’ che il mio germgliatore prende la polvere, è ora di farlo lavorare un po’.. grazie per lo spunto 😉

  5. Herbs ha detto:

    Chicca ogni ricetta che preveda lenticchia o germogli non è mai banale! grazie anzi per avermi illuminata! con le vostre ricette favolose ormai ho una to-do list che non finisce più!

  6. Natadimarzo ha detto:

    Oooh, brava Chicca! Le lenticchie bio della coop sono proprio la prima cosa che ho fatto germogliare, nelle vaschette per la frutta! 😉 ora sono alle prese con le buste di semi strani (regalatemi col germogliatore). Ci vuole proprio qualche ricettina così, io consumo i germogli solo crudi e neanche conditi (poi mi sanno d’olio soltanto, no?) e già mi piacciono tantissimo, ma mi piace molto l’idea di usarli per piatti un pochino più elaborati 😉 Prendo nota, a presto!

    • Chicca66 ha detto:

      Grazie Letizia :-)Per quanto riguarda la cottura leggi sopra la risposta a Luby.
      Io quasi tutti i giorni consumo germogli però devo dire che li aggiungo sempre alle insalate e un pochino li condisco da soli sarebbero un po’ anonimi, poi naturalmente sono i miei gusti. E’ inutile acquistare le buste di germogli per semi come lenticchie, ceci, azuki, semi di lino e altri ancora costano parecchio e a volte non germogliano nemmeno bene mentre se si acquistano prodotti bio la resa è ottima acnhe con le buste da 500 g 😉 Forza anche tu a germogliare 🙂

      • Natadimarzo ha detto:

        Ho capito, questa cosa proprio non la sapevo! Non li mangio tutti i giorni, quindi non credo di aver corso rischi particolari, ma tengo a mente per le volte prossime. Son d’accordo, i semi “facili” si acquistano nei sacchetti grandi che si risparmia (anche perché nella mia città non trovo facilmente altro) e sul germogliatore che ho ma che non funziona meglio delle vaschette…stessa cosa, è comodo perché ha più piani e prende poco spazio 😉 . Oggi mi sono mangiata un bel ciuffo di germogli di cavolo broccolo, senape e erba medica (quelli non importa cuocerli, vero?) per arricchire un piatto di patate lesse con olio e prezzemolo..che buoni erano, quelli di senape poi hanno un gustino piccante proprio sfizioso 🙂

      • Chicca66 ha detto:

        Sono quelli di legumi è preferibile sbollentarli o cuocerli pochi minuti, tuti gli altri vanno assolutamente consumati crudi per avere il meglio delle loro proprietà 🙂

  7. Mimi ha detto:

    Mi motivi sempre a provare questi benedetti germogli!!!
    Devo, avevo provato cn quelli di lenticchia una volta!
    Devo rifarli!

  8. MaVi ha detto:

    Che carini i germoglietti di lenticchia! Io dopo un paio di volte che ho provato a farli mi sono stufata, detesto buttare il cibo… ma so che devo tornare a provarci e nel cesto che ho ricevuto a natale c’era proprio una di quelle famigerate buste… ed è lì che mi aspetta…
    😉

    • Chicca66 ha detto:

      MaVi, lo dico anche a te a volte i germogli non vengo non colpa nostra ma per colpa dei semi che sono vecchi, e cretetemi il germogliatore è del tutto superfluo si possono usare vasi o contenitori di plastica l’importante è non avere ristagni di acqua 😉
      Forza i germogli sarebbero un ottimo inizio pasto visto che tu inizi sempre con le verdure o la frutta cruda 😉

  9. Barbara ha detto:

    banale un cavolo cara!!!!!
    squisito e facile da preparare…una leccornia direi 🙂

  10. Marta NewHorizons ha detto:

    Bellissima ricetta, la proverò com i germogli dei fagioli mung, molto simili alle lenticchie per sapore e consistenza, grazie dell’idea 😛

  11. Pingback: Quinoa con germogli di lenticchia | Magie Vegan di Chicca

  12. Pingback: Focaccia con farina di quinoa e germogli | Magie Vegan di Chicca

  13. Pingback: Vermicelli di soia con germogli di lenticchie | Magie Vegan di Chicca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...