Alivi scacciati e cunzati (olive schiacciate condite)!


Siamo entrati nella stagione delle olive, già da qualche settimana si cominciano a vedere nei mercati le olive, settimana prossima anche il papi partirà per la grande raccolta delle nostre olive, purtroppo queste le ho acquistate dl mio fruttivendolo ma sò che nonna Nina che è in Sicilia ha preparato le olive schiacciate da far trovare pronte al papi 🙂
Voglio parlarvi di questa preparazione a base di olive che è davvero una gran golosità, sempre naturalmente che siate dei patiti di olive come me 🙂 Io devo dvvero trattenermi perchè potrei svuotare la ciotala che vedete in foto nel giro di poco con chilate di pane 😳
Durante il periodo della raccolta delle olive, oltre all’incombenza della stessa e alla successiva macina per ricavarne l’olio, le donne dovevano anche provvedere alla preparazione di diverse qualità di olive da conservare e consumare durante l’inverno e non solo. Si sceglievano le olive appropriate per ogni ricetta, si preparavano e si curavano rispettando le più antiche tradizioni.
In modo particolare si facevano le olive schiacciate, quelle sotto salamoia e le olive intaccate.
Per fare queste olive dovete avere un po’ di pazienza, il procedimento necessita di circa una settimana di preparazione, ma il risultato finale garantisco ne vale la pena, se avete l’occasione di trovare delle belle olive verdi non lasciatevele scappare.

Ingredienti:
Olive verdi
sale
semi di finocchio
peperoncino

Ingredienti:
Armatevi di tanta pazienza e mettetevi a schiacciare le olive, scegliete delle belle olive che non devono essere appassite ma belle fresche

 ho usato un vecchio pesta carne, potete usare un sasso ben lavato o un mattarello pesante, meglio se vi mettete dei guanti e un bel grembiule per ripararvi dagli schizzi di olio delle olive che macchiano parecchio e difficilmente toglierete; il giorno che le ho fatte faceva ancora caldo e mi sono messa in giardino, per evitare il disastro che feci l’anno scorso schizzando il muro della cucina 😦

per schiacciarle dovete dare un colpo secco e deciso, l’oliva si aprirà in due e il nocciolo si staccherà

fatta questa operazione dovete immergele in acqua dolce cambiandola una volta al giorno almeno per una settimana, le olive devono restare immerse completamente nell’acqua, questa operazione serve a far perdere il sapore tipicamente amaro delle olive, assaggiandole dopo 6/7 giorni avranno un sapore decisamente più dolce naturalmente senza perdere il retrogusto amarognolo tipico delle stesse, potete usare una pentola per tenerle immerse completamente

Trascorso il tempo d’ammollo, senza dimenticarvi di cambiare l’acqua anche due volte al giorno, scolate le vostre olive lasciandole sgocciolare bene e poi asciugandole un pochino conditele con aglio, semi di finocchio, peperoncino e sale.
Così condite le potete mangiare subito, oppure lasciare insaporire un paio di giorni e poi messe, pressandole in vasi e ricoperte d’olio conservandole per l’inverno!
Qui non ho fatto in tempo a conservarle, sono davvero irresistibili 😉

Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Antipasti e affini, Conserve e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

46 risposte a Alivi scacciati e cunzati (olive schiacciate condite)!

  1. Felicia ha detto:

    Le ho viste l’altro giorno……… potrei provarle!!! mi ispirano tantissimo, devo modificare alcuni ingredienti, ma a Fausto piaceranno sicuramente 🙂 se l’aglio lo ometto e basta può bastare? E’ meglio sostituirlo magari posso unire dello scalogno tritato, cosa ne pensi? un bacione 🙂 buona giornata

    • Chicca66 ha detto:

      Io ti consiglierei dell’erba cipollina al posto dell’aglio e togliendo il peperoncino puoi aggiungere origano assieme ai semi di finocchio, lo scalogno te lo sconsiglio proprio, non riesco a sentirlo abbinato al sapore di queste olive 😉 Aspetto Cri per andare al congresso organizzato dalla LAV a Garbagnate 😉 Ci sentiamo domani!

      • Felicia ha detto:

        Mi piace questa versione!!!! lunedi vado a comprare le olive e provo 🙂 Sabato prossimo ho a cena i miei, mi piacerebbe offrirle 🙂

      • celidomenico ha detto:

        se li mangi entro una settimana ci puoi aggiungere pezzettini di peperoni verdi gialli e rossi e anche un bel cuore di sedano tagliato a pezzetti . se li devi conservare , questi condimenti li aggiungi al momento che li devi mangiare. I miei attualmente sono nell’acqua non appena saranno pronte e condite verso fine settimana metterò la foto su fb…E come dice Chicca 66 non sono buone ma buonissime con pane casereccio e un buon bicchiere di vino rosso…Buon appetito….

      • Chicca66 ha detto:

        Ciao Domenico di questo tuo suggerimento, non vedo l’ora di raccogliere le mie olivette e rifarle 😉 Un saluto

    • galati francesco ha detto:

      no le olive nelle sottolio va messo il peperoncino l aglio e finocchio e sale questa e la morte

  2. Barbara ha detto:

    laborioso ma che soddisfazione poi le olive cunzate fatte da te medesima?
    qui però i mercati non ne hanno ancora di bellissime…sarò io che di ritorno dalla Sicilia sono abituata più che bene? 🙂
    Bibi

    • Chicca66 ha detto:

      Grazie Bibi, no dai non è poi così laborioso! Certo mangiate in Sicilia sono decisamente più buone 🙂 Sopratutto quando le puoi raccogliere dalla pianta 😉 Un abrbaccio

  3. MaVi ha detto:

    Ecozoicità allo stato puro!
    mia nonna le faceva così, io non ho mai provato! erano gustosissime!
    comunque mangio olive ogni giorno nell’insalata, troppo buone!
    😉

  4. violetta ha detto:

    Adoro le olive!! Ne mangerei a quintali. Il problema che qua in provincia di cuneo le olive purtroppo le trovi solo in salamoia e secondo me il vero gusto delle olive non sò qual è :-(! Se avessi delle olive come le tue le farei di corsa! Pazienza….ma bravissima come sempre!

    • Chicca66 ha detto:

      Violetta se giri in qualche mercato magari riesci a trovarle, e se le trovi non devi fartele scappare, non hanno nulla a che vedere con quelle in salamoia 🙂 Un abrbaccio e buon week 😛

  5. violetta ha detto:

    ops! il bravissima era per te caa chicca! Oggi non sono capace a scrivere,,,sarà che è sabato e sono un pò fusa!

  6. CucinoinCina ha detto:

    Andiamo matti per le olive e così preparate saranno davvero irresistibili! 😀 E poi che belli e che soddisfazione questi lavori fatti tranquilli all’aria aperta!!! Bisogna scegliere un particolare tipo di olive verdi o vanno bene anche quelle da olio? Se così fosse sguinzaglio la mamma e me le faccio mettere sott’olio per gustarle al nostro rientro natalizio! 😉

  7. Concita ha detto:

    Le prepara così anche mia suocera… Lei e mio suocero le raccolgono dagli ulivi del loro terreno in campagna, sono tanti e ci fà anche l’olio quello buono,spremuto a freddo 😉
    E’ vero, Le olive scacciate e poi condite sono una bontà unica!!

    • Chicca66 ha detto:

      E si cara Concita, sicuramente mia suocera che è in Sicilia da fine agosto le avrà fatte con quelle raccolte dai nostri alberi, quest’anno poi pare sia una buona annata per le olive 🙂
      Un abbraccione e buon week anche a te 😛

  8. Flavia ha detto:

    Bello entrare in Casa Tua.. e vedere le Olive in Preparazione… x fortuna non ancora pronte… se no…. iniziavo a Rubare…ehhehe… Ho la Bavetta.. Baciniii

  9. Chicca66 ha detto:

    MAgari la prossima volta le trovi pronte le ho riprese, e le faccio in settimana, per martedì prossimo son pronte, se non finiscono prima 🙂 Baciotto cucciola!

  10. Mimi ha detto:

    Io non sono un’amante delle olive , ma trovo queste preparazioni tradizionali ed antiche davvero meravigliose che vanno, come hai fatto, condivise per non essere dimenticate!!!!
    Brava Chicca e nonna Ninna!!!

    • Chicca66 ha detto:

      Grazie Mimì, sono tante le cose che mi ha insegnato mia suocera, e spero di ruscire a mia volta a tramandarle a qualcuno, magari recupero anche le olive in salamoia e le posto 🙂

  11. CucinoinCina ha detto:

    Magari in qualche altra parte della Cina ci sarà pure ma dove mi trovo io non mi è mai capitato di vederle da nessuna parte, nemmeno provenienti da altri paesi asiatici: qui vanno a soia e canola!
    L’altro giorno ero all’Auchan e compravo dell’olio di oliva di importazione (si trova per lo più spagnolo) e una cinese, che parlava anche in inglese, mi chiedeva dei consigli in merito…alla fine penso di averla convinta e ne ha comprato una bottiglia come la mia, spendendo 10 volte tanto quanto spende di solito per un qualsiasi olio di soia o semi.
    Ma amano scrutare nel tuo carrello ed i più curiosi si fanno tentare… 😉

  12. Raffy77 ha detto:

    Sfiziose!!! 🙂

  13. Chicca66 ha detto:

    Molto sfiziose 🙂

    • Silvietta ha detto:

      ciao sono Silvietta ma sei sicura in acqua dolce oppure sotto sale?

      • Chicca66 ha detto:

        Ciao Silvietta benvenuta nel blog, si queste si fanno in acqua dolce, in salamoia sono un altra cosa magari farò un post recuperandolo da un post che avevo fatto su veganblog 😉 Proprio oggi ho visto le prime olive dal mio fruttivendolo ma ancora non le ho prese e mi è venuta una gran voglia di questa preparazione che farò sicuramente settima prossima;-) Provale e vedrai che delizia 😀

  14. Pingback: Riso nero al pesto rosso | Magie Vegan di Chicca

  15. Pingback: Riso nero al pesto rosso | Le delizie di Feli

  16. giacomo ha detto:

    ciao grazie per la ricetta,ankio vado matto x le olive, anzi x tutti i tipi di ricette che riguardono le olive.anzi mi servirebbe la ricetta delle olive a stimpirata.

  17. ragnetto ha detto:

    ricetta delle olive a stimpirata
    Olive verdi snocciolate, carote, sedano, spicchi d’aglio, capperi, qualche foglia di menta, olio, sale, aceto e un pezzetto di peperoncino fresco.
    Fare a pezzetti l’aglio, tritare il sedano, le olive, i capperi, pulire le carote e farle a pezzetti; condire con il sale, l’olio, l’aceto e lasciare macerare per qualche ora; poi servire .

  18. Teresa ha detto:

    ciao scrivo dal canada! Ho cercato a trovare una ricetta simile al quello che mi ricordo che usava mia mamma e finalmente l’ho trovata! grazie! spero che ci riesco!

  19. Brigante Dedios ha detto:

    mi attizzano molto le olive ammaccate alla siciliana voglio provare con le mie olive spero di fare un buon lavoro grazie a Chicca ciao e FORZA BRIGA’

  20. Pingback: Olive in salamoia | Magie Vegan di Chicca

  21. Beppe ha detto:

    Ciao Chicca, ho comprato delle belle olive 2 gg fa e sto seguendo la tua ricetta, l’unica cosa che vorrei aggiungere è l’aceto, da alle olive un grado di acidità che a me piace particolarmente .. che ne dici??

  22. Alba ha detto:

    Gradirei conoscer qlc ricetta d’utilizzo delle suddette olive s/c,magari in particolari insalate..grazie

    • Chicca66 ha detto:

      Ciao Alba queste olive le potrai utilizzare come delle comunissime olive in salamoia, in insalate, usate per insaporire paste o piatti di tofu e seitan se sei vegana o vegetariana!

  23. Giuseppe ha detto:

    Cara Chicca, la tua ricetta è INCOMPLETA e milascia comunque perplesso per i seguenti motivi:
    1- la cosa più importante nella salatura delle olive è il sale, e tu non dici quando e quanto ce ne va;
    2- l’alivi scacciàti, come si chiamano in Sicilia, vanno conservate in salamoia, non sott’olio, l’olio si mette solo come condimento al momento del consumo. La salamoia è garanzia contro il Botulino, l’olio invece no.
    Ciao, Giuseppe

  24. Chicca66 ha detto:

    Ciao Giuseppe, questa ricetta non prevede lunga conervazione quindi il sale è semplicemente q.b. (quanto basta). I miei ex suoceri (siculi) mi hanno insegnato a farle così :.-) Poi certamete ci sono tante varianti in base al tipo di conservvazione che si vuole fare 😉
    Grazie del consiglio comunque 🙂

  25. Pingback: Le delizie di Feli » Blog Archive » Riso nero al pesto rosso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...