Bocconcini di soia con cipolline borettane


Piatto decisamente saporito e gustoso che ha deliziato i nostri palati. Vi ho proposto altre ricette con questo alimento che trovo davvero molto versatile e ogni volta che lo mangio penso a quanto sia stupido coltivare la soia per sfamare gli animali d’allevamento 😦 pensando a quanti patiscono la fame nel mondo mi si stringe il cuore davanti all’ingordigia umana)… Il discorso è lungo ma basterebbe davvero poco per far si che tutti abbiano il giusto… Scusatemi ma come sapete nei miei pensieri e nella mia scelta vegana non ci sono solo i pensieri per tutti gli essere animali di questo pianeta ma anche e sopratutto quei tanti esseri umani che vivono di stenti per colpa della nostra ingordigia… Già!  Dico nostra perchè molte volte anche noi  vegani mangiamo più del dovuto… Ma dai non voglio rattristarvi, dico solo cominciamo comunque con  piccoli gesti che vengono anche  dall’alimentarsi in modo vegano!

Ingredienti per 4 persone:
200 g di bistecchine o bocconcini di soia
300 g di pomodori pelati
1 cipolla  (o scalogno)
500 g di cipolle borettane
3 spicchi di aglio
2 foglie di alloro
1 macniata abbondante di prezzemolo
paprika
olio
sale
brodo vegetale caldo

Procedimento:
Come prima cosa reidratate la soia, vi dò un suggerimento che è stato dato anche a me, bollite una prima volta la soia, strizzatela con uno schiaccia patate, rimettetela nell’acqua e riportatela a bollore, ristrizzatela, andrebbe fatto una terza volta, ma già con 2 vedrete che si sfibrerà è sarà tenerissima 

Mettete dell’olio in una larga padella, tritate finemente il prezzemolo con la cipolla e l’aglio

soffriggete leggermente facendo attenzione che il tutto non scurisca o bruci, aggiungete quindi le bistecchine, o bocconcini, le cipolline, i pelati e la paprika

coprite con il brodo e portate a cottura, i tempi di cottura sono soggettivi io le ho fatte cuocere un ora

Davvero ottime, se volete potete aggiungere anche delle patate e servire con della polenta, per noi sono state un piatto unico semplicemente accopagnate da un insalata verde! Buon appetito!
Ps:
Guradate anche QUESTA,  QUESTA e ancora QUESTA.

Questa voce è stata pubblicata in Secondi e basta, Senza glutine, Soia e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

19 risposte a Bocconcini di soia con cipolline borettane

  1. violetta ha detto:

    Che bontà! Mi piacciono un sacco i bocconcini di soia……Grazie anche del suggerimento su come reidratarli non lo sapevo. Per il discorso che hai fatto all’inizio sono pienamente d’accordo con te. L’uomo nella sua ingordigia preferisce coltivare la soia per l’allevamento a discapito delle persone che muoiono di fame e che potrebbero nutrirsi di soia per non morire. Senza dimenticare il disboscamento delle foreste per fare posto ai campi coltivati. Io penso che la scelta vegan sia un inno alla vita. A qualsiasi forma di vita, umana, animale e vegetale e penso che anche se è vero che anche noi vegan a volte mangiamo più del dovuto lo facciamo per il piacere di mangiare ciò che la creazione ci ha donato. Ed è bello potersi alzare da tavola sazi, felici di ciò che si è mangiato ma con la consapevolezza di non aver fatto del male a nessuno!

    • Chicca66 ha detto:

      Cara Violetta grazie, speriamo che col passare del tempo siano sempre di più le persone che la pensano come noi 😉
      Prova a cuocerle così e vedrai che saranno più tenere!
      Baciotto 🙂

  2. Felicia ha detto:

    Buonissime, adoro sia le bistecchine che i bocconcini, questa variante è molto sfiziosa e gustosa!!!! complimenti magica Chicca!!!! 🙂

  3. Raffy77 ha detto:

    Brava!Dev’essere un piatto super gustoso 😉

  4. CucinoinCina ha detto:

    Ne ho giusto un pacco in dispensa. L’avevo già provata a fare in umido con i piselli ma non ci era piaciuta molto, più che per il sapore, per la consistenza. Forse è ora di riprovare! seguirò il tuo suggerimento ma quali sono i tempi di prima e seconda bollitura? da acqua fredda o calda? grazie Chicca:D

  5. Concita ha detto:

    Concordo con te pienamente Chicca per quanto riguarda la fame nel mondo, è sempre stato il mio pensiero sin da quando ho cominciato a leggere tutte le informazioni sulla scelta di un’alimentazione vegan. E’ sempre stata la cosa che mi ha colpito di più, sai perchè? Perchè non posso mai dimenticare la pagina del mio libro di lettura in quarta o quinta elementare. Si parlava della fame nel mondo e c’era una vignetta con una didascalia, il quale concetto era pressapoco questo: mangiando una bistecca tu togli 4-5 gg. di cibo ad un bambino del terzo mondo!!
    Anche ieri ne parlavano al telegiornale…

    Le bistecchine, uno dei primi piatti che mia madre mi faceva da vegetariana.
    Ho continuato a prepararmele anche quando ho vissuto da single, anch’io dopo le strizzavo con lo schiacciapatate, invece mentre bollivano nell’acqua, mettevo tutti gli aromi che mi piacevano di più 😉
    Bacio

    • Chicca66 ha detto:

      Cara Concita, come ho detto sopra se ci fosse un pochino meno egoismo tutti soffrirebbero meno, umani e non 😦 Ma c’è ancoa tanto lavoro da fare!
      Io preferisco bollirle semplicemente in acqua visto che poi si deve buttare 😉
      Bacione tesoro!

  6. Luu ha detto:

    basterebbe poco per far sì che tutti abbiano il giusto… già 🙂 il problema è che la gente è cresciuta con una mentalità che non vuole mettere in discussione, aiutata in questo dai media che la assecondano (a fini di profitto) in queste sue convinzioni assurde… “mangiare cadaveri fa bene, gli animali non hanno un’anima, gli uomini primitivi erano dei cacciatori” e simili cavolate.
    E intanto i macelli lavorano a pieno ritmo… insieme ai reparti di oncologia.
    Scusami Chicca per questo sfogo, certi giorni questo mondo mi sembra sempre più folle…
    meno male che ci sei tu, con dei piatti divini come questo e con i tuoi consigli preziosissimi (non sapevo questa cosa della soia, grazie!)
    Un abbraccio

    • Chicca66 ha detto:

      Luu cara, come sono stata contenta d’averti rivisto e di aver conosciuto la tua mamma 🙂 Vedrai che verrò ancora a Genova e troveremo il tempo di stare di più insieme 🙂
      Hai perfettamente ragione su quello che dici, anche ieri frasi come quelle da te citate sono state dette da un paio di persone che si sono fermate allo stand 😦
      Per alcune persone nemmeno lo spettro della malattia riesce a fargli aprire gli occhi, certo nemmeno noi moriremo sane ma certo non andremo ad incentivare i pericoli che già ci sono semplicemente respirando l’aria che respiriamo 🙂
      Un abbraccione e salutami la tua mamma 😉

  7. Luu ha detto:

    allora a presto 🙂 🙂

  8. Mimì ha detto:

    Ogni tua ricetta è stuzzicante, invitante e gustosa.
    Ottime le bistecchine con le borrettane, un abbinamento molto gustoso 🙂
    Mi piace, potrei provarla 😉 ho delle bistecchine da consumare, terrò presente anche le tue altre ricette 😉

  9. Marta NewHorizons ha detto:

    Volevo provare a fare un ragù con il tritato di soia: quanti grammi ne consideri a persona, da seccha ovviamente? Thanks 😀

    • Chicca66 ha detto:

      Scusa il ritardo nella risposta cara Marta, in questi giorni sono davvero tanto in aria e sono rimasta indietro coi commenti…calcola circa 30/40 g che una volta reidratati diventeranno il doppio 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...