Fette biscottate


Queste fette biscottate le avevo fatte secoli fa, e quando le feci dissi che ero pane dipendente per la mia colazione, fortunatamente dipendenza superata, ora le mie colazioni sono a base di frutta e yogurt di soia al naturale con altri ingredienti, anzi magari una di queste mattine che non mi alzo da zombi vi mostro la mia colazione 🙂 (cosa difficile però… non alzarsi da zombi 😦 ) 😛
Questo vuol essere un suggerimento non solo per fare delle ottime fette biscottate ma anche un pane particolarmente morbido da poter utilizzare per fare panini succulenti tipo questo.

Anche se questo tipo di pane lo faccio rarissimamente perchè è fatto con il lievito di birra classico che come molti sapranno può dare reazioni di intolleranza che si manifestano con gonfiore addominale e eruzioni cutanee.
Io poi abituata alla pasta madre sento subito il sapore del lievito di birra.
Purtroppo con la pasta madre non sono mai riuscita a raggiungere questa morbidezza e credo proprio che sia impossibile, di tipi di pane ne ho fatti tanti con la pasta madre ma non mi sono mai venuti così morbidi, comunque non dispero e anzi se qualcuno ha suggerimenti ben vengano 😉

Ingredienti:
500 gr. farina 00
500 gr. farina manitoba
500 gr. latte (ho usato quello d’avena)
50 gr. malto (ho usato quello d’orzo)
60 gr. margarina o olio extra vergine di oliva (ho usato olio)
10 gr. sale
25 gr. lievito di birra

Procedimento:
-Sciogliete il lievito con il latte tiepido e il malto, mischiate bene le 2 farine e il sale, prima in una ciotola unendo anche l’olio o la margina, poi su una spianatoia impastate e lavorate l’impasto per almeno 20minuti, se usate l’impastatrice basteranno 5 minuti fino ad incordatura.
-Riponete l’impasto in una ciotola coprite e lasciate lievitare per 2 ore a temperatura ambiente, passate le due ore reimpastate, dividete l’impasto in due parti uguali e metteteli in due stampi ben oliati, ho usato i classici da plumcake, lasciate lievitare ancora un ora, infornate per circa 20/30 minuti nel forno preriscaldato a 170/180°.
 
Una volta cotto lasciate riposare per 12 ore, tagliate a fette e tostate nel forno.

Se preferite potete semplicemente tostare con un tostapane o su una piastra.
Vi garantisco che sono veramente ottime per iniziare la giornata.
Naturalmente se decidete di fare dei panini con questo quantitativo vengono circa 10 panini come quello che vedete nella foto sopra o come questi qua sotto

 
Questa voce è stata pubblicata in Pane pizza e affini. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Fette biscottate

  1. Mimì ha detto:

    Io eviterei solo la farina 00 che non metto in dubbio dia morbidezza all’impasto, ma essendo prima di nutrienti preferisco non usarla e l’ho ormai abolita da tempo dalla mia tavola 😉
    In compenso non posso non ammettere che queste fette biscottate, che mi ricordo averle già viste, sono stupende!!! Per non parlare del paninozzo… Che anche sono solo le 10 e trenta di mattina mangerei come spuntino 😆

    Anche la mia colazione è a base di frutta, ma io solo frutta e basta… Non c’è miglior carica al mattino!!!

    ps: Chicca ti chiedo cortesemente se puoi passare dal nostro sito e leggere l’articolo “Blog ad impatto zero” 🙂 sarebbe bello se anche tu ed altre persone che ci e ti leggono prendano parte a questa stupenda iniziativa!!

    Grazie
    Mimì

  2. Aldo Bongiovanni ha detto:

    Ma che brava che sei !
    In ogni caso puoi mettere p.m con una piccola parte di lievito e ti diventano buonissime e morbidissime lo stesso.
    Prova ad usare anche meno manitoba, il 50% è un pò tanto per una lievitazione così breve, il 20% ti basterebbe.

    Ciao e brava ancora :))))))

  3. Chicca66 ha detto:

    @Mimi grazie, hai ragione la farina 00 cerco di evitarla il più possibile optando per farine più salutari e nutrienti! Grazie per la segnalazione sono passata a risponderti 😉
    @Caro Aldo grazie mille per il preziosissimo consigli che metterò in pratica appena mi arrivano le tue farine che spero mi consegnino oggi 😉
    La parte di lievito quanto dovrebbe essere all’incirca su un chilo di farina? E la pasta madre???
    Sei davvero molto gentile come sempre 😉 😛

  4. ElenaSole ha detto:

    Intollerante al lievito di birra… ogni tanto mi faccio cmq la pizza, con dose minima, però mi disturba comunque arrrrghhhh!!!

    Però quel paninozzo mi stuzzica assai ^_^

  5. Chicca66 ha detto:

    @Elena 😉 Sono tntissime le persone intolleranti al lievito di birra 😦

  6. Raffy77 ha detto:

    Che spettacolo!!!
    Per utizzare meno lievito di birra potresti provare a fare la biga 😉
    Oppure il lievito madre secco al farro di Aldo che è fenomenale,lievita benissmo 😉
    Tutto questo parlare di pane mi ha fatto venire fame 😀

  7. Pingback: Pancarrè di farro spelta al ghee | Magie vegan di Chicca e non solo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...