Tagliatelle che passione


Potrei fare mille formati di pasta diversi ma le tagliatelle rimmangono le mie preferite. Questa volta ho voluto cimentarmi in una colorazione un po’ particolare usando la barbabietola, questa verdura che in casa mia è mangiata solo da me, non piacciono a nessuno, infatti avevo mille dubbi perchè non avendole mai fatte non sapevo se il gusto dolce della barbabietola si sentisse anche nella pasta, fortunatamente la barbabietola è servita solo a colorare e una volta nel piatto sono state molto apprezzate. Queste tagliatelle sono state fatte con l’aggiunta di okara, che naturalmente potete omettere.
Le dosi che vi dò bastano per 5 porzioni abbondanti.

Ingedienti per l’impasto:
500 g di  semola rimacinata di grano duro (ho usato Senatore Capelli)
250 g di okara
50 g circa di barbabietola cotta
150 ml circa di acqua
farina per spolvero

Ingredienti per sugo:
2 cipollotti grossi compresa un po’ di parte verde
1 pugnetto di pistacchi al naturale
3 rametti di rosmarino
1 spicchio di aglio
peperoncino
1 cucchiaio di semi di papavero
olio q.b.
tamari o sale
panna vegetale a piacere (erano ottime anche senza)

Procedimento:
Come prima cosa naturalmente preparate l’impasto che deve riposare. Frullate la barbabietola cotta, frullate bene non come ho fatto io che ho lasciato qualche pezzetto in giro per l’impasto che poi rompeva quando sono andata a sfogliare la pasta.
Unite nell’impastatore la farina, l’okara e la barbabietola aggiungete pochissima acqua aspettate per vedere l’impasto come assorbe l’umidità dell’okara, deve restare un impasto bello sodo, ricoprite con pellicola o canovaccio e fate riposare almeno mezz’ora
 
 
tirate la vostra pasta ad uno spessore non troppo fine, io metto sul 5 del mio sfogliatore

potete farla anche il giorno prima, io come ho detto spesso, preferisco fare seccare un po’ la pasta, tiene meglio anche la cottura se leggermente secca.

Dedicatevi ora al sughetto che non è nulla di particolare, io ho cercato di fare qualcosa che coprisse l’eventuale sapore dolce che però non si sentiva quindi direi che si prestano a qualsiasi sugo. Mettete abbondante olio in una larga padella dove metterete i cipollotti tagliati sottili assieme ai pistacchi tritati con il rosmarino, l’aglio schiacciato, il peperoncino e i semi di papavero, fate stufare il tutto lentamente aggiungendo un pochino di acqua calda della pasta, aggiungete il tamari o il sale. Io uso il tamari quasi sempre al posto del sale, anche durante la cottura della pasta non aggiungo sale
 
tenete in caldo, cuocete le vostre tagliatelle, solitamente circa  5 minuti, scolatele, lasciandole umide, del sugo ammalgamate bene e servite fumanti, se necessario aggiungete un filo di olio a crudo.

Ps: si presta all’aggiunta di panna vegetale, ma credetemi è ottima con qualsiasi sugo 😉


 

Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Pasta fatta in casa. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Tagliatelle che passione

  1. ElenaSole ha detto:

    Sono già prenotata per venire a scuola di pasta da te al VeganFest!!! non potrò assolutamente mancare!!! fai di quelle cose delizione!!! Un abbraccio,E.

  2. Mimì ha detto:

    Secondo me è buonissima soprattutto senza panna, così che si possa assaporare tutto il gusto ed il sapore delle tagliatelle e del suo condimento godurioso…
    Complimenti per tutte le tue ricette Chicca, sono strabelle e buone sempre!

    Mimì

  3. Elettra ha detto:

    Wow wow wow wow !

    Scuola di pasta al Veganfest ??? Mi sa che mi sono persa qualcosa… 😦

  4. Raffy77 ha detto:

    Anch’io forse mi son persa qualcosa…
    non sapevo che sei maestra-pastaiola,complimenti! 🙂
    Che bel colorino viola hanno le tue tagliatelle…il mio colore preferito!
    Se dici che non si sente il sapore di barbabietola,le farò anch’io…cosi ho trovato il modo per mangiare una verdura che non sopporto 😉 ,l’okara ne ho sempre in quantità industriali da smaltire…quindi ricetta aggiudicata 😉
    Un abbraccione 🙂

  5. Chicca66 ha detto:

    @Elena cara ti aspetto 🙂
    @Mimi cara erano perfette senza la panna 😉 Tesoro non sei ancora registrata i tuoi commenti vanno in moderazione 🙂 Un abbraccio grande e ovalissimo 😛
    @Elettra cara, non dirmi che non ci sarai nemmeno questa volta! Al veganfest farò un piccolo workshop dove farò vedere come si fa la pasta in casa 🙂
    @Raffy cara no non sono per nulla una maestra pastaiola, ho tante di quelle cose da imparare anch’io che nemmeno te lo immagini, al veganfest farò una dimostrazione molto casalinga 🙂 Garantisco il sapore non si sente una volta cotte altrimenti i miei uomini non le avrebbero mangiate 🙂 Un mega abbraccio anche a te!

  6. Felicia ha detto:

    Buonissime!!!! la maestra della pasta in azione :-), anch’io preferisco la pasta non troppo sottile, mi piace che abbia corpo 🙂

  7. Chicca66 ha detto:

    @Ma quale maestra 😛 😉 Ciao tesoro buona serata!

  8. Mimi ha detto:

    Chicchina grazie per i commenti, ti ho anche risp..
    Comunque mi sono accorta che per far apparire la tua foto è sufficiente, ogni volta che lasci un commento, che inserisci anche il nome del tuo blog , così il tuo nome è anche cliccabile e riporta direttamente quì fra le tue magie 🙂
    Voglio dire, oltre ad inserire il nome e l’email nel campo Website devi inserire l’indirizzo del tuo blog: https://magiedichicca66.wordpress.com/ 🙂

  9. violetta ha detto:

    Viva le tagliatelle e viva le barbabiotele……io ne vado matta! Peccato che non si senta il suo sapore ma l’effetto grafico è stupefacente…..sei bravissima!!!

  10. Chicca66 ha detto:

    Mimi ho inserito come mi hai detto ma la foto non si vede ma non è importante 😉 Bacio tesoro!
    @Violetta qui se si sentiva il sapore non me le mangiavano di sicuro 🙂 Bacio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...