Mangiare e cucinare con le stagioni


Negli ultimi decenni la nostra alimentazione è notevolmente cambiata, e sicuramente non in meglio, si sono persi cibi e sapori della nostra tradizione alimentare che dovremmo piacevolmente riscoprire ed allontanarci dall’industria del cibo spazzatura.
Considerare il cibo che ci nutre, così come l’aria che respiriamo, come il più forte legame con l’ambiente nel quale viviamo ci può essere d’aiuto nel scegliere una migliore qualità di alimenti e convincerci a dedicare la giusta attenzione alla loro preparazione.
Con una dieta equilibrata si riuscirà ad adattarsi meglio ai cambiamenti interni ed esterni ai quali il nostro organismo è sottoposto; ogni cambio di stagione o i mutamenti ormonali sono momenti critici per il nostro fisico e certamente mangiando meglio il nostro stato di salute può migliorare. Quello che penso personalmente è che non bisogna restare prigionieri di schemi rigidi alimentari; non ci sono diete ideali che possono andare bene a tutti ne tanto meno cibi in assoluto giusti o sbagliati. Certamente ci sono alimenti migliori rispetto ad altri, specie in presenza di qualche disturbo di salute, ma la flessibilità è sicuramente la cosa migliore, ognuno di noi dovrebbe imparare ad ascoltare i messaggi che il nostro organismo ci invia per capire cosa sia meglio. ma veniamo quindi a parlare di come bisognerebbe comporre i nostri menù e come cucinare in base alle stagioni:

Primavera:
I cibi dovrebbero essere cotti di meno, ed è quindi meglio usare alimenti che richiedono tempi di cottura minori.
Consumare più frutta e verdura  cruda.
Introdurre i germogli in insalata ricchissimi di vitamine e minerali.
Ridurre le cotture al forno e diminuire il sale ed i grassi anche se vegetali.
Per i cereali al posto della cottura a pressione usare delle bolliture: meglio il riso lungo, la quinoa, l’orzo perlato, il cous-cous e la pasta.

Consiglio macrobiotico: per scaricare i grassi in eccesso cunsumati durante l’inverno usare ravanelli, daikon e zenzero fresco. Usare cibi dal sapore acido che stimolano il fegato (utile al cambio stagione).

Estate:
Cotture più veloci; verdure crude o scottate.
Usare più olio crudo e ridurre i grassi in cottura.
Preferire la pasta ai cereali in chicchi e introdurre piatti freddi (insalate di cereali e piatti in gelatina).
Usare alghe più estive (hijiki e arame)

Cnsiglio macro:
Bevanda rinfrescante: tè di umeboshi (bollire 5/6 noccioli di umeboshi)
zuppa di miso “fredda”- fatta con verdure tagliate piccole, lessate poco e servita tiepida

Autunno:
Ridurre i cibi crudi. Aumentare le cotture e introdurre la cottura a vapore, usare la pentola a pressione.
Usare le creme di cereali.
Usare più olio in cottura e meno crudo e più sale.
Cuocere i cereali più alungo e preferire: il riso tondo ed i cereali che “scaldano quali gano saraceno, avena e miglio.

Consiglio macro:
Cercare il sapore dolce (zucca, cipolla, carota).
Aggiungere più miso nelle zuppe.
Usare condimenti che stimolano la circolazione come aglio e zenzero.

Inverno:
Consumare frutta secca.
Usare cotture al forno, tempura, stufati. Usare più radici. Evitare bevande e cibi freddi.

Consiglio macro:
La zuppa di miso si può fare con le verdure saltate in olio anzichè lessate. Il frutto ad immersione o tempura serve a creare calore ed il sale lo porta in profondità.
Usare pasta in brodo.

Per una bella tabella della stagionalità vi rimando al blog di Nadir 🙂

Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Mangiare e cucinare con le stagioni

  1. Paola ha detto:

    Molto interessante cara Cesy! Grazie!

  2. Chicca66 ha detto:

    Prego cara Paola è un piacere 😛 Queste informazioni le avevo acquisite anni fa al corso di cucina naturale 😉

  3. rosa87 ha detto:

    Chicca mi ripeto il tuo blog è bellissimo ,si legge con piacere e si acquisiscono nozioni che anche se si sanno ,sono passati nel dimenticatoio…brava.

  4. Titti ha detto:

    Meraviglioso post. Queste info me le stampo!!! Grazie!

  5. Chicca66 ha detto:

    Cara Rosa e io ti ripeto che voi siete lo stimolo per proporvi cose utili e che vi piacciano 😉 Grazie mille!
    Grazie Titti 😛

  6. Pimpi ha detto:

    Bello questo articolo! molto molto utile..grazie chicca!

  7. Chicca66 ha detto:

    @Ciao Pimpi mi fa piacere che lo trovi interesante! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...