Fritelle di borragine al finocchio


Queste sfiziose fritelle non sono certo un piatto dietetico e leggero visto la frittura come metodo di cottura, quindi passate oltre se non volete farvi del male 😛
La ricetta non è farina del mio sacco ma  la semplicemente veganizzazione di una ricetta classica di queste fritelle tipiche della cucina ligure. La BORRAGINE   è pianta dalle innumerevoli qualità, vi rimando al link cliccando su borraggine se siete curiosi di scoprire ancora una volta quanto la natura sia generosa nei nostri confronti, mentre noi continuiamo a bistrattarla senza ritegno.
L’anno scorso avevo piantato una piantina di borragine nel mio orticello e grazie ai fiori caduti me ne sono ritrovate diverse piante da poter raccogliere, è una pianta che cresce molto facilmente senza cure, se avete un angolino in giardino o anche semplicemente un bel vaso grande approfittate di questa pianta dai fiori violetti molto belli.

Ingredienti per 4 persone:
500 g circa di foglie e fiori di borragine
150 g di farina (anche integrale)
1 finocchio medio
150 ml circa di latte vegetale (ho usato soia)
8 g di lievito di birra fresco
olio per friggere (io uso sempre oliva)
sale
noegg* (facoltativò)

Il no egg è un sostituto delle uova, è a base di: amido di patate, farina di tapioca, gomma vegetale: metilcellulosa, carbonato di calcio, acido acitrico. Lo potete trovare in tutte le farmacie anche ordinandolo chiedendo il No egg della OrgraN.

Procedimento:
Sciogliete il lievito con il latte tiepido, aggiungete il no egg e la farina, potete sostituirlo semplicemente con un pochino di fecola di patate, un pizzico di sale, continuando a mescolare ottere una pastella uniforme che coprirete e lascerete riposare a lievitare un ora
 
mentre la pastella riposa, dedicatevi alla boragine che laverete accuratamente, separate i fiori che metterete da parte; lessate le sole foglie per meno di 5 minuti, scolatele, strizzatele e tritatele. Lessate anche il finocchio fino a quando sarà morbido e potrete schiacciarlo con una forchetta
 
 
riprendete la vostra pastella che sarà raddoppiata, unite tutti gli ingredienti compresi i fiori, ammalgamate bene il tutto, formate delle piccole polpettine che metterete a friggere in abbondante olio caldo, dovranno cuocere alcuni minuti per parte
 
togliete e mettete su carta assorbente per togliere l’eccesso di unto.

Ps: io vi ho avvisato se siete a dieta state alla larga da queste frittelle, ho perso il conto di quante ne ho mangiate 😛


Annunci
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Fritti e frittate. Contrassegna il permalink.

14 risposte a Fritelle di borragine al finocchio

  1. Raffy77 ha detto:

    Cara Chicca queste frittelle sono un attentato alla linea! 😀
    Ma ogni tanto si può sgarrare… 😉 basta state “schisci schisi”nel pasto successivo!
    Baci 🙂

  2. Chicca66 ha detto:

    Hai ragione Raffy, ma come hai detto tu basta stare “schisci schisci” al pasto successivo…il problema è ricordarsene 🙂
    Kiss

  3. Pippi ha detto:

    Eh si lo dite voi che basta fare schisci schisci al pasto successivo… dipende dall’età, dal metabolismo, io da quando sono in menopausa posso fare tutti gli schisci che voglio ma non funziona più! 😦
    Comunque la borragine (con una G sola!) va utilizzata con parsimonia perché considerata tossica; naturalmente ciò vale se uno ne mangiasse in quantità spropositate molto spesso, come molti alimenti del resto.
    In conclusione dico che quelle frittelline devono essere una delizia, alla faccia della dieta e della tossicità!
    Brava Chicca, come sempre.

  4. Chicca66 ha detto:

    Grazie cara Pippi, vado a correggere l’errore di doppie 😛
    Sicuramente il nostro metabolismo cambia assieme a come cambiano i nostri ormoni pazzerelli. Ho letto di questa cosa della tossicità ma è un po’ come il prezzemolo,uno deve mangiarne un quintale 🙂
    Ps: vedi di metterti in forma per sabato 😉

  5. Titti ha detto:

    La borragine mi ricorda la Liguria…peccato che non riesca a trovarla qui a Milano se non da un fruttivendolo che ha il chiosco in piazza Tricolore. Ma…..prima di entrare da lui bisogna fare un mutuo!!
    Ottime queste frittelle…peccato che siano davvero un attentato alla linea…… 😉

    • Chicca66 ha detto:

      Vorrà dire che se ne spunta ancora tanta nellì’orto la prossima volta ti faccio un bip e vieni a prenderla 😉 Poi tu la fai in modo più dietetico 😛

  6. Titti ha detto:

    Affare fatto!

  7. Paola ha detto:

    Io la borragine non la trovo qui, voi direte…non è una novità! Comunque le farò con altra verdura! Pippi, come ti capisco, io è da un pò che non riesco a perdere peso, nonostante mangi meno e sto attenta! Bhò!

  8. Chicca66 ha detto:

    Paola la borragine potresti trovarla e piantarla anche come pianta oramentale, ha dei fiori molto belli, puoi comunque sostituire con spinaci o erbe varie!
    Un po’ tutte abbiamo lo stesso problema dovremmo cicirci la bocca…ma non dai è così bello mangiare, basta muoversi un po’ di più 😉

  9. Pimpi ha detto:

    Mmmh..che belle queste frittelline!!!

  10. Chicca66 ha detto:

    Grazie Pimpi, più che belle erano buone 😛

  11. Elena ha detto:

    Adoro la borragine, anche nel mio orto si risemina da sola ma per ora nessun segnale…mi sa che ci vorrà almeno un mesetto….forse hai un orto ‘bionico’????ciao

    • Chicca66 ha detto:

      Cara Elena purtroppo non ho un orto bionico 😦 Anzi gli altri anni avevo già almeno dell’insalata, quest’anno anche in serra ci sono solo i rapanelli che tra qualche giorno inizio a mangiare 😛

  12. rosa87 ha detto:

    Da noi la borragine cresce selvatica nei campi,a me piace con i ceci ,non avevo mai pensato di farne delle frittelle,ciao Chicca le tue ricette sono sempre belle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...